Lessia

Lessia
2009
installation
plexiglas - water 
La commedia umana di Balzac - Omaggio al romanziere assoluto | curated by Alessandro Demma.
Castello di Rivalta, Turin.

“The eye of Balzac, Phenomenic now realistic now visionary, like Calvino defines it, it is in the centre of the installation of the duo afterall. The polymorph vision of eyes and of soul of the French writer insert, this way, in the space and time “lived” by him to define and draw it again. Like in the descriptions by Balzac, the work of afterall, a peep-hole installed in the park of the castle, stresses, enlarges, blows up, weeds out, wides, shadows, brightens, moves away or reconcile men and things (Théophile Gautier). Metaphor of the power of the by Balzac work and of his intensity of vision, the lens reveal the present prospective of the absolute writer.”
/// "Lo sguardo di Balzac, fenomenica  esperienza di confine, ora realista ora visionario, come l'ha definito Calvino, è al centro dell'installazione del duo afterall. Le visioni polimorfe degli occhi e dell'anima dello scrittore francese s'inseriscono, così, nello spazio un tempo da lui "abitato" per ridefinirlo e ridisegnarlo. Come nelle descrizioni di Balzac, l'opera di afterall, uno spioncino sovradimensionato installato nel parco del castello, "accentua, ingrandisce, gonfia, sfronda, amplia, ombreggia, rischiara, allontana o riavvicina gli uomini e le cose" (Théophile Gautier). Metafora della potenza dell'opera di Balzac e della sua intensità di visione, la lente rivela la prospettiva presente del romanziere assoluto".
Critic picks by Alessandro Demma.
“La commedia umana di Balzac - Omaggio al romanziere assoluto”
Curated by Alessandro Demma.
Publisher Skira.

"Lessia, 2009. A big lens, an 1 meter-diameter eye, metaphoric of Balzac, overlooks from the historical building of the Castle of Rivalta to define the space again. The work of the artistic Neapolitan duo is a , an alienated variety and almost oniric of the effective reality which the spectator lives while he enters in the park of the residence. The audience’s look observes the context which suddenly has another point of view: unfocused, wavy, enlarged. The work Afterall highlights the attention in looking the world in a typical Balzachian way, a swinging of the look bet- ween realism and visionariety.”
/// "Lessia, 2009. Una grande lente, un occhio con un diametro di circa un metro, metaforico sguardo di Balzac, si affaccia dalla struttura storica del castello di Rivalta per ridefinirne lo spazio. L'opera del duo artistico napoletano è una "messa in scena", una variante straniante e quasi onirica della realtà effettiva che lo spettatore vive mentre entra nel parco della residenza. Lo sguardo del pubblico osserva il contesto che improvvisamente ha un altro punto di vista: sfocato, ondulato, ingrandito. L'opera di Afterall evidenzia l'attenzione nell'osservare il mondo tipicamente balzacchiana, una oscillazione dello sguardo tra realismo e visionarietà".
Critic picks by Valentina Ferrero.
“La commedia umana di Balzac - Omaggio al romanziere assoluto”
Curated by Alessandro Demma.
Publisher Skira.