Ottagono

tecniche grafiche e pittoriche miste: pigmento, acrilico, china, legno di balsa, stucco, smalto su carta di riso (2009)

Il simbolo del numero 8 e il simbolo dell’infinito coincidono suggerendo l’emozione di un viaggio nelle nuvole e nel mistero, in cui la natura e l’artificio coesistono in armonia. 

Opera esposta nella Sala romana del Museo Archeologico Nazionale “G. A. Sanna” di Sassari in occasione della maratona artistica Telethon per la Giornata Internazionale della Musica, esposizione a cura di Marcello Cinque e Pierpaolo Luvoni: “Una pacifica invasione … fusione di architettura storica e allestimento moderno … Un punto di vista inedito che rinnova le Istituzioni implicitamente e quindi senza tradirle” (Maurizio Coccia, critico e storico del’arte, tratto da un articolo de La Nuova Sardegna del 19 giugno 2009) 

Esposizioni:
- Collettiva Giornata Internazionale della Musica, Sala romana del Museo nazionale archeologico ed etnografico G. A. Sanna, 2009
AlbaKia@ARTEnotteggiando2014