CATASTE&CANZEI edizione 2014.

                                                                                                                   

 

 

 

INVITO DI MEZZANO ROMANTICA alla realizzazione di un'opera per la Mostra Permanente di CATASTE&CANZEI © edizione 2014.

 

Da sempre i lunghi inverni dolomitici costringono i montanari a far copiosa scorta di legna da ardere per riscaldare le abitazioni.

E, ancor oggi, lungo le infinite canisèle, negli anditi o sui poggioli delle case - comunque in posizione assolata e prossima al focolare - sorgono ordinate e talora imponenti cataste di legna: i canzèi.

Ogni canzèl è un piccolo capolavoro di parsimonia, perizia ed accuratezza, ma anche una vivida e cangiante tavolozza delle calde tinte del legno che colorano le vie di Mezzano.

Per questo è stato chiesto ad un gruppo di artisti di impugnare questa tavolozza e dare nuove interpretazioni di queste secolari testimonianze di vita quotidiana. Ne è nato la permanente “Cataste&Canzèi”, uno degli eventi di “Mezzano Romantica” – www.mezzanoromantica.it.

Sono 18 le installazioni artistiche finora disseminate lungo il centro storico di Mezzano, comune entrato nel 2010 nell’esclusivo club de “I borghi più belli d’Italia”. Le Cataste-Canzei possono avere dimensioni anche considerevoli; basti pensare all’ installazione 2102 intitolata “Alluvione”, di quasi 82 metri quadrati, opera del giovane artista pugliese Marco Bay. Oppure, più contenute come le due opere 2013 Installazione In – stabile di Umberto Sancarlo e In Principio di Roberto Svaizer.  

L’itinerario di “Cataste & Canzei” tocca i punti più caratteristici del paese, dove “I segni sparsi del rurale” sono ancora ben visibili e riconducibili a cinque tematiche: il sistema acqua, l’architettura, le iscrizioni, i dipinti e gli orti.

Mezzano Romantica, il Cantiere d'Arte del Comune di Mezzano in Trentino patrocinato dall'Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani, invita perciò pittori e scultori a presentare un progetto per una nuova istallazione all'interno del percorso artistico di “Cataste&Canzéi”.

L'originalità che rende unico e interessante il progetto è il materiale di base delle opere: della legna accatastata nei modi più differenti, ma sempre con principi espressivi ed artistici, dalla semplice facciata interpretatabile come texture, bassorilievo, base applicativa a soluzioni tridimensionali etc.. La tecnica artistica è libera, si può cioè pensare al colore, agli inserimenti di  materiali di varia origine e tipo, alle applicazioni, ecc..

 


 

Anche per il 2014 il Comune di Mezzano bandisce un concorso per la costruzione di una nuova catasta di legno artistica. Il tema è libero, purchè riconducibile al filone “romantico” (natura, religione, paesaggio, ruralità, musica etc).

Contrariamente all’anno scorso – ci rendiamo conto di aver vincolato luoghi e soluzioni – la soluzione prospettata non è legata ad alcuno spazio già individuato. Sarà la validità dell’idea a determinare la costruzione della nuova catasta, che potrà essere semplicemente addossata al muro oppure libera all’aperto senza costrizioni intorno oppure ancora collocata su ballatoi o similari, su proprietà pubblica o privata..

Come pure possono essere varie le misure del manufatto. In base alla scelta della commissione, si saprà dove collocarlo. Non si accettano, però, opere a mosaico.

Resta inteso che, al di là dei ciocchi di legno, può essere utilizzato qualsiasi altro materiale, in maniera assolutamente originale e coinvolgente. Nell’ottica di un costo di realizzazione il più possibile contenuto.

In sintesi, le parole chiave: qualità estetica e integrazione nel contesto, innovazione, competitività, facilità di progettazione e realizzazione, economicità realizzativi, facilità di manutenzione.

Documenti da allegare e spedire via email: titolo dell’opera, breve relazione sul contenuto, abbozzo di computo estimativo, schizzo sufficientemente esplicativo con misure, tipo di materiali e tecnologie usate, altro dato utile ai fini della valutazione.

Il tutto potrà essere spedito o via email o via cartacea.

La giunta comunale e la Direzione Artistica visioneranno le proposte arrivate e inviteranno in residenza l'artista che suggerirà l'opera più emozionante.

A lui è garantito un soggiorno di una settimana per due persone in Mezzano, uno dei Borghi più belli d'Italia, il rimborso viaggio, il rimborso del costo del materiale utilizzato e documentato e portato dall’autore  e un ulteriore rimborso spese di euro 500.

Mezzano Romantica si preoccuperà anche del reperimento dell’ altro materiale necessario, del taglio della legna occorrente, dell’aiuto alla costruzione con manodopera locale.

Invitiamo ad inviare le proposte entro il 28 febbraio 2014.

Per maggiori informazioni si invita a visitare il sito www.mezzanoromantica.it dove si possono vedere le opere già composte e conoscere maggiormente il paese nei suoi vari aspetti.

E' possibile telefonare alla segreteria del Festival 0439 67019, al Vicesindaco Assessore alla Cultura 340 4129591 per ulteriori chiarimenti.