Share:

VIDEO.MED 2010

Città: 
europa
Scadenza: 
16/04/2010
Video.it, rassegna internazionale dedicata alla promozione della creazione video contemporanea

nasce nel 1999 ideata da Artegiovane, Associazione no-profit e non commerciale di collezionisti (costituitasi a Torino nel 1995, a Milano nel 2002, a Catania nel 2007, a Roma nel 2008), e da subito si è presentata come piattaforma specificamente dedicata all'esposizione e proiezione di nuovi video d'artista.
Fin dalle prime edizioni, ospitate presso il Chiostro di San Pietro in Vincoli a Torino, la rassegna ha offerto una serie di aggiornati punti di vista sulla situazione italiana attraverso quelle ricerche e quei lavori in video che hanno segnato una scena in continua e rapida evoluzione.
Forti del costante e insostituibile appoggio di Careof/DOCVA, nella persona di Mario Gorni, le rassegne hanno funto da osservatorio privilegiato sulle recenti produzioni realizzate sul territorio nazionale e internazionale. Grazie alla collaborazione interdisciplinare con l’Associazione MosaicoDanza di Natalia Casorati che cura all’interno delle serate di Video.med le performance di danza, invitando quei coreografi che contaminano il loro linguaggio con interazioni video, la manifestazione sin dai primi anni ha offerto una serie di occasioni per seguire i reciproci scambi ed influenze tra il mondo delle immagini in movimento e arte del movimento.

REGOLAMENTO CONCORSO INTERNAZIONALE 2010
Dopo l'edizione del decennale di attività, continuando la collaborazione dedicata ai paesi dell'area mediterranea (da cui il nuovo nome adottato), a questa rinnovata edizione, prevista per il 21-24 Settembre 2010 alla Fondazione Merz, Torino, si affiancheranno altre inedite iniziative: oltre alla rassegna internazionale, si terrà un workshop previsto in collaborazione con la Fondazione Spinola Banna.
Sono dunque invitati a partecipare liberamente al concorso internazionale tutti gli artisti e le artiste - da Albania, Algeria, Egitto, Francia, Libano, Italia, Marocco, Portogallo, Spagna e Tunisia - che non abbiano superato i 35 anni alla data del 31/12/2009; essi dovranno presentare un'opera inedita (su supporto DVD) della durata massima di 4 minuti. Per i dettagli tecnici si rimanda all'apposita sezione più avanti.

TEMI DEL PREMIO
Il primo tema dell’edizione Video.med 2010 - Mediterranean North/South: Mapping Hospitality - invita gli artisti a farsi interpreti di una riflessione a partire dalla constatazione degli squilibri e delle differenze tra il bacino Nord industrialmente più sviluppato ed il bacino Sud in forte sviluppo demografico ed economico.
Previsioni della UE dicono che fra cinquant’anni il bacino Nord-mediterraneo perderà circa 60 milioni di posti di lavoro, mentre circa altrettanti si svilupperanno nell'antistante area Sudmediterranea:
di qui l'importanza delle future scelte geo-economiche - dalle scelte di delocalizzazione delle imprese dal nord al sud mediterraneo, al formare e qualificare il nuovo personale di lavoro al nord per poi trasferire competenze al sud mediterraneo o viceversa - con indubbi riflessi di mobilità interna e quindi di convivenza, condivisione, ”ospitalità” e integrazione.
Proprio in relazione a ciò, emergono dunque una serie di visioni e proposte che, indicate dagli artisti, possano fungere da suggerimento, riflessione critica, provocazione e ponte espressivo tra la realtà socio-economica e la società civile, a prendere coscienza riguardo ai mutamenti epocali di mobilità tra favoriti e sfavoriti, tra residenti e migranti.

Quale secondo tema – legato al nuovo premio offerto da Farm – è stato offerta quale suggestione lo spunto dato da Being Different is Absolutely Beautiful – una riconsiderazione su cosa voglia dire e implicare Differenza, cosa possa definirsi differente (e cosa normale).

Allegati: