Share:

Italian Council: al via il terzo bando che promuove l’arte italiana all’estero. Ecco il progetto

Città: 
Roma
Scadenza: 
07/05/2018
Giunto alla sua terza tranche, il bando lanciato dal Ministero dei Beni Culturali per sostenere l’arte contemporanea all’estero prevede un budget pari a 950mila euro, destinato a finanziare progetti promossi da musei, fondazioni ed enti pubblici e privati non profit. Ecco il bando

(fonte)

C’è tempo fino al 7 maggio per partecipare al terzo bando Italian Council, iniziativa lanciata dalla DGAAP – Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane del Ministero dei Beni Culturali per promuovere la produzione, la conoscenza e la diffusione della cultura contemporanea italiana nel campo delle arti visive in Italia e all’estero. Rispetto alle edizioni precedenti, i cui finanziamenti ammontavano a 490mila euro, il bando appena annunciato prevede un budget di 950mila euro, cifra destinata a sovvenzionare progetti che prevedano la produzione di opere d’arte italiane al fine di incrementare le pubbliche collezioni.

IL PROGETTO: OBIETTIVI E DESTINATARI

Italian Council si inserisce tra le numerose attività sostenute dalla DGAAP volte alla promozione dell’arte italiana in ambito internazionale, come il Premio New York, il Premio Shangai e il Padiglione Italia della prossima Biennale Architettura“Italian Council è un’iniziativa chiave nella promozione artistica italiana”, spiega Federica Galloni, Direttore DGAAP e Commissario del Padiglione Italia della Biennale Architettura. “Con la terza edizione, si consolida il nostro impegno raddoppiando il contributo che arriva a quasi 2 milioni di euro: un chiaro segnale della fiducia riposta nel potenziale dei nostri artisti e del loro talento”. Il bando prevede il finanziamento di progetti presentati da musei, enti pubblici e privati non profit, istituti universitari, fondazioni e associazioni culturali, anche internazionali, che prevedano la produzione di opere d’arte italiane per incrementare le pubbliche collezioni. Le opere realizzate rimarranno di proprietà dello Stato italiano e saranno destinate a musei statali, regionali e civici. Saranno privilegiati i progetti con il coinvolgimento di enti stranieri, istituti di cultura italiani all’estero nonché di manifestazioni culturali internazionali. “La collaborazione con prestigiose sedi espositive internazionali”,conclude Galloni, “costituisce una grande opportunità per promuovere la cultura italiana e arricchire il nostro patrimonio con nuove opere d’arte”.

COME PARTECIPARE

I progetti presentati per partecipare al bando dovranno prevedere la produzione di una o più opere di un artista italiano. Lo stesso artista potrà partecipare a più domande, a condizione che siano presentate da istituzioni differenti. Gli enti proponenti, anche in partenariato, potranno partecipare al bando con più domande fino a un massimo di tre. Le proposte culturali dovranno in ogni caso produrre, anche tramite residenza, una nuova opera d’arte che rimarrà di proprietà dello Stato italiano. In particolare, saranno privilegiati i progetti che coinvolgeranno istituzioni culturali straniere e Istituti Italiani di Cultura all’estero, e manifestazioni internazionali ed eventi espositivi legati alla nuova produzione dell’artista coinvolto nel progetto. Le risorse messe a disposizione dalla DGAAP per Italian Council nella sua interezza ammontano a circa 2milioni di euro; per il terzo bando, come già anticipato, il finanziamento è di 950mila euro complessivi, per un massimo di 150mila euro per soggetto proponente, e comunque non superiore all’80% del budget complessivo del progetto. Per partecipare è necessario registrarsi sul sito www.aap.beniculturali.it/italiancouncil/ e compilare la domanda entro le ore 12 del 7 maggio 2018. È possibile visionare e scaricare il bando a questo link.

Settori artistici: 
ALTRO