Share:

Dune - Arti Paesaggi Utopie

Città: 
Grosseto
Scadenza: 
28/08/2019
Arte e natura: Accademia Mutamenti e Clarisse Arte cercano 15 giovani visual artist

La residenza artistica di arte ambientale e Land Art Dune – Arti Paesaggi Utopie, dedicata ad artisti emergenti tra i 18 e i 35 anni operanti nel settore delle arti visive, è la prima tappa del “Laboratorio Utopia”, un progetto di Accademia Mutamenti a cura di Mauro Papa e Giorgio Zorcù nell’ambito dell’iniziativa della Regione Toscana Toscanaincontemporanea 2019, con la partecipazione del Comune di Grosseto e della Pro Loco Marina di Grosseto – Associazione Amici delle dune, incollaborazione con Clarisse Arte di Fondazione Grosseto Cultura, Associazione culturale Clan, Allianz Spa, Cooperativa Silva, Polo Bianciardi - Liceo Artistico di Grosseto.

Il bando è online (su www.fondazionegrossetocultura.it, www.clarissearte.it e www.collettivoclan.it) a coloro che operano nella produzione di arte visiva collegata col mondo della natura e del paesaggio: fino al 28 agosto sarà possibile proporre la propria candidatura, inviando una mail a info [at] collettivoclan [dot] it.

Il bando è aperto ad architetti, designer e tutti coloro che operano nel campo dell’arte ambientale o Land art mediante arti visive, performative, fotografia, video, arti applicate, eco-psicologia, interventi site-specific e installazioni musicali. Saranno privilegiati gli artisti che lavorano nell’ambito dell’arte relazionale o partecipata, con esperienza e capacità nel proporre interventi innovativi in grado di stimolare coesione sociale e sensibilizzazione sui temi della sostenibilità ambientale ed ecologica.

A partire da una riflessione sull’eco-sostenibilità e la salvaguardia dell’Oasi WWF di San Felice a Marina di Grosseto (Gr), l’artista dovrà indagare le possibili modalità di interazione tra uomo e natura.Gli artisti selezionati, attraverso la residenza, dovranno studiare piccole modalità d'intervento creativo sul paesaggio protetto delle dune e delle sue aree contigue: pineta e fiumara. L’obiettivo è quello di innescare un processo di analisi sui valori di responsabilità ambientale ed ecologia, utilizzando il linguaggio dell’arte come strumento di indagine, valorizzazione e riconnessione interiore con l’ambiente circostante, dove la natura è il punto di partenza e il punto di arrivo.Questa riflessione dovrà essere sviluppata in modo relazionale e partecipato, lavorando insieme e favorendo opportunità di incontro con la comunità locale, con lo scopo di far conoscere le caratteristiche ambientali del territorio e attivare dialoghi sul tema dell’eco-sostenibilità, per proteggere e preservare la natura selvaggia che contraddistingue le aree dell’Oasi.

Per maggiori informazioni e per scaricare la domanda di partecipazione, consultare il bando in allegato.