Share:

Concorso Disegno Genova 4° edizione

Città: 
Genova
Scadenza: 
31/10/2019
Una rete prestigiosa composta da Blue Monkey Studio, Comune di Genova, Costa Edutainment spa, Dipartimento Architettura e Design Università di Genova, Fondazione Labò, Jonas Onlus Genova, Palazzo Ducale di Genova, Coordinamento Per I Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza - Pididà Liguria, Scuola Chiavarese del Fumetto, Scuola Internazionale di Comics di Genova. Media partner: Radio Babboleo e Il Secolo XIX, con l’intervento tecnico di Abacopromo Ge-Pegli - stampa e grafica, individuerà le opere vincitrici

 

Sul sito www.smackcomics.it è stato lanciato il bando per il concorso Disegno Genova 4° edizione.

Scadenza del bando il 31 ottobre 2019. Info su premi, regolamento, modalità di partecipazione su www.smackcomics.it.

Il tema della 4° edizione del concorso è “Genova 2029 – Una città a misura di bambina/o?”, iniziativa in occasione della celebrazione dei 30 anni della Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza / New York - 20 novembre 1989.

 

Il concorso è organizzato da UNO di Enrico Testino, organizzatore di SMACK!, Fiera di Comics e Games di Genova,

_ in collaborazione con, in ordine alfabetico:

Blue Monkey Studio (www.bemystudio.com ),

Comune di Genova (www.comune.genova.it )

Coordinamento Per I Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza - Pididà Liguria (www.pididaliguria.it ),

Costa Edutainment spa (www.costaedutainment.it )

Dipartimento Architettura e Design Università di Genova (https://architettura.unige.it/ ),

Fondazione Labò (www.fondazionelabo.it ),

Jonas Onlus Genova (https://www.jonasonlus.it/sedi-nazionali-jonas/sede-jonas-genova.html ),

Palazzo Ducale di Genova (www.palazzoducale.genova.it ),

Scuola Chiavarese del Fumetto (http://scuolachiavaresedelfumetto.com/ ),

Scuola Internazionale di Comics di Genova (https://www.scuolacomics.com/sede/genova/ )

_ Media partner:

Radio Babboleo (www.babboleo.it )

Il Secolo XIX (www.ilsecoloxix.it )

_ Partner tecnico: Abacopromo Ge-Pegli - stampa e grafica (www.abacopromo.it)

 

Su questo tema Disegno Genova ha coinvolto realtà del campo dell’illustrazione e fumetto, urbanistica e architettura, Diritti e educazione dell’infanzia i tre temi che animano il concorso.

Il tema: “Genova 2029 Una città a misura di bambina/o? ” viene scelto in occasione dei 30 anni delle celebrazioni della Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e Adolescenza.

La 4° edizione di Disegno Genova propone di immaginare il futuro di Genova a misura di bambini/e con il coinvolgimento di tanti giovani artisti e realtà del mondo dell’infanzia, dell’illustrazione, dell’architettura.

L’organizzazione ha voluto scegliere un tema che parta dalla situazione difficile, ma piena di opportunità, della città e spinga ad immaginare una città a misura dell’infanzia, tema che, se rispettato garantisce vivibilità e rispetto per tutti.

 

La rete di collaborazioni per Disegno Genova 4° edizione si presenta particolarmente prestigiosa con adesioni di molte importanti e significative realtà del mondo dell’illustrazione e fumetto, dei Diritti dell’Infanzia, dell’urbanistica ed Architettura…i tre mondi coinvolti dal tema del concorso.

Prestigiosa, come detto, anche la giuria che vedrà come Presidente la Dott.ssa Serena Bertolucci, Direttore di Fondazione Palazzo Ducale e come giurati esponenti delle diverse realtà aderenti (la composizione finale della giuria il 10 settembre 2019 sul sito di riferimento).

Molte le novità interessanti. Citiamo il Dipartimento di Architettura e Design della facoltà di Architettura, che, oltre a promuovere il concorso tra i propri allievi, realizzerà un catalogo vero e proprio in PDF con le opere selezionate e gli interventi di alcuni giurati e rappresentanti degli enti afferenti al concorso. Ovviamente le realtà aderenti promuoveranno il concorso e le opere vincitrici nei propri circuiti social e di rete potenziando la vivibilità dei vincitori. Graditissima anche la presenza, come Media Partner della maggiore Radio Ligure, Radio Babboleo, e del maggior quotidiano cittadino, Il Secolo XIX.

I premi, garantiti dall’organizzatore, dalla Scuola Internazionale di Comics e Costa Edutainment rendono anche un concreto omaggio ai vincitori, in particolare il primo premio sarà di 1000 euro, una quota ad un corso annuale della Scuola Internazionale di Comics di Genova, 1 biglietto nominale Acquariopass che vale per un anno… fino a 365 entrate, all’Aquario di Genova con ulteriori offerte specifiche. Sono previste mostre da definire.

 

Oltre i primi tre classificati la giuria e i singoli enti aderenti al progetto si riservano di menzionare eventuali opere che rappresentino al meglio i temi che promuovono le single realtà in relazione al concorso di quest’anno.

 

Perché il tema di quest’anno

Genova 2029 - Una città a misura di bambina/o?”

(iniziativa in occasione della celebrazione dei 30 anni della Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza / New York - 20 novembre 1989)

 

Sempre di più, nella storia odierna del mondo, si è imposta come “Costituzione” planetaria la Dichiarazione dei Diritti Umani e tutte le “carte” che evidenziano, tutelano, promuovono i Diritti Umani Universali.

Nel 1989, a New York, all’ONU veniva promulgata la Dichiarazione ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza che non solo identifica ed esprime tutta la gamma di temi su cui attivare e verificare il rispetto dei Diritti verso l’Infanzia ma deve diventare anche la “bussola”, il riferimento per nuove leggi, ordinamenti, progettazioni che tengano conto dell’età dell’Infanzia e Adolescenza.

La Dichiarazione venne poi ratificata come legge nella quasi totalità, 196, degli stati del mondo e in Italia nel 1991.

La Dichiarazione ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza deve quindi essere di ispirazione anche nel progettare e pensare una città, nel creare spazi che diano futuro e abitabilità fisica, culturale, sociale ai bambini/e e ragazzi/e.

 

Genova è una città che sta conoscendo un lungo periodo di forti difficoltà e trasformazioni. E’ nella regione più anziana del mondo, ha cambiato in maniera radicale parte della propria identità negli ultimi decenni e sta cercando energie, idee, forze per una ulteriore rigenerazione. Gli ultimi, tragici, avvenimenti del crollo del Ponte Morandi hanno evidenziato ed espresso ancora di più i rischi e le fatiche di questa fase storica.

Genova, ora, ha più che mai bisogno di vitalità.

 

Contemporaneamente Genova, come in tutta la propria storia, si sta reinventando e calibrando sul presente. Basti pensare alla vocazione turistica, impensabile 30 anni fa, che è diventata una delle identità fondanti cittadina.

In mezzo a queste tensioni opposte abbiamo un territorio urbano che sta conoscendo ampie zone di ripensamento, cambiamento, opportunità per il futuro. In questa trasformazione Genova può, e deve, trovare spazio per il benessere futuro dei propri cittadini. E dare spazio all’infanzia è il miglior modo per indirizzare una città verso un futuro vitale.

 

Nel nostro piccolo, con il concorso Disegno Genova, alla 4° edizione, vogliamo interrogare gli artisti di illustrazione, fumetto, vignette affinché diano, con la loro creatività, suggerimenti d’artista per costruire questo futuro.

Una città, un progetto, un futuro, prima di essere realizzato viene immaginato.

E i primi spunti possono essere idee, visioni, suggestioni che indichino mondi e città possibili.

 

Chiediamo quindi agli artisti di giocare a immaginare una Genova tra 10 anni regalandoci una serie di suggestioni, “istruzioni per il futuro”, che evidenzino visioni di rischi e opportunità per l’infanzia e, quindi, per la città.

Allegati: 
Settori artistici: 
ALTRO