Elisa Viotto

Elisa Viotto

  • ARTI VISIVE
  • GRAFICA
  • PITTURA

Nato a: Padova

Vive a: Castelcucco - Treviso

Età: 32

Sito internet: https://elisaviotto.wordpress.com/

Biografia

Elisa Viotto lives and works near Asolo (Italy), where she realizes her artworks in her studio. She approached creativity when she was a child: she decided to follow the artistic career and attended the Art Institute of Nove (VI) first, and then the Academy of Fine Arts in Venice, developing a personal stylistic research.

She started working on small sized drawings, to create something that could make a strong impression: a succession of shapes and movements that come to life on the paper, like a complicated embroidery, thanks to ink and nib.

Biografia completa
She approached creativity when she was a child: she decided to follow the artistic career and attended the Art Institute of Nove (VI) first, and then the Academy of Fine Arts in Venice, developing a personal stylistic research.

She started working on small sized drawings, to create something that could make a strong impression: a succession of shapes and movements that come to life on the paper, like a complicated embroidery, thanks to ink and nib. Subjects are linked to nature but, at the same time, they are not realistic: imaginary flowers and sinuous lines reproduce a dreamlike nature, that seems to inhabit a dream, in which we are inevitably dragged. The use of colour is added later, giving another level of emotional intensity to the final image.
In this way several hues are born, studied and examined to transmit an atmosphere and emotion specific to each painting.

“If you pay attention, when approaching to the painting you will feel the swish of the wind, the flow of the water, the fragrance of flowers, and little by little you will realize that the world in front of you is coming to life, and you will be slowly welcomed like in a warm embrace.”

She graduated in Painting in 2010 with distinction, with a dissertation on Ukiyo-e Technical Engraving where she deepened her passion for Japanese culture, that deeply influences her art. She participates in personal and collective exhibitions in some Italian cities like Vicenza, Verona, Treviso, Trieste, Parma, Ravenna, Roma and Milano.

Elisa Viotto abita e lavora vicino Asolo (TV) dove realizza le sue opere all’interno del suo studio. Avvicinatasi alla creatività sin dall’infanzia, decide di seguire la carriera artistica iscrivendosi all’Istituto d’Arte di Nove (VI) e poi all’Accademia di Belle Arti di Venezia, dove intraprende una propria ricerca stilistica.

Sin dal principio realizza disegni di piccole dimensioni, in quanto è dal piccolo che riesce ad affermarsi e a creare un qualcosa di grande impatto. Un susseguirsi incessante di forme e movimenti prendono vita in un foglio che sembra diventare un complicato ricamo. In una prima fase il bianco e il nero sono la matrice da cui tutto si crea: inchiostro e pennino l’aiutano ad ottenere precisione e finezza nel districarsi delle immagini. I soggetti sono legati alla natura ma allo stesso tempo non realistici: fiori immaginari e linee sinuose riproducono una natura onirica, che sembra vivere in un sogno in cui veniamo trasportati. L’uso del colore viene aggiunto successivamente, dando un altro grado di profondità emotiva all’immagine:

“Ogni colore è un pensiero, non saprei dire quale sia il mio preferito perché ogni tinta ha un suo senso e un suo scopo. Bisogna solo farci caso, anche l’aria può avere un suo colore, impalpabile e bello, fatto solo per sfiorarci.”

Ed è così che nascono le varie sfumature, in ogni quadro approfondite e studiate, per dare una specifica atmosfera ed emozione.

“Se prestate attenzione, avvicinandovi lentamente, potrete sentire il fruscio del vento, lo scorrere dell’acqua, il profumo dei fiori, e piano piano vi accorgerete che quel mondo davanti ai vostri occhi sta prendendo vita e lentamente ne venite accolti come in un caldo abbraccio.”

Si laurea in Pittura nel Febbraio 2010 con 110 su 110, con una tesi in Tecniche dell’Incisione sull’Ukiyo-e (xilografie policrome giapponesi) con cui approfondisce un’altra delle sue passioni, la cultura giapponese, che ovviamente influisce anche nella sua ricerca stilistica.

In seguito alla laurea decide di seguire la sua strada partecipando a esposizioni personali e collettive in alcune città italiane come Vicenza, Verona, Treviso, Trieste, Parma, Ravenna, Roma e Milano.