Share:

ROSE / ROSE Residency Programme, il MAMbo di Bologna lancia una call per artisti. Ecco il bando

Città: 
Bologna
Scadenza: 
06/04/2018
Il MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna lancia un bando per partecipare al suo programma di residenze per il 2018 e il 2019. Gli artisti selezionati dovranno sviluppare e realizzare una mostra pensata per Villa delle Rose, usufruendo di un finanziamento di 10mila euro. Ecco come partecipare

(fonte)

C’è tempo fino al 6 aprile per partecipare a ROSE / ROSE Residency Programme 2018/2019, il programma di residenze promosso dal MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna volto a sostenere la mobilità internazionale dell’arte contemporanea e le sue espressioni più attuali e creative. Gli artisti selezionati riceveranno un contributo economico di 10mila euro per coprire i costi di sviluppo e produzione di una mostra.

LE SEDI, FULCRO DEL PROGETTO

Lanciato per la prima volta nel 2016, ROSE / ROSE Residency Programme è curato da Giulia Pezzoli e coinvolge la Residenza per Artisti Sandra Natali e la sede espositiva di Villa delle Rose, luoghi in cui gli artisti selezionati soggiorneranno e produrranno nuovi lavori, per arrivare all’allestimento e all’apertura di una mostra monografica. La Residenza per artisti Sandra Natali è stata istituita nel 2010, a seguito del lascito di un immobile da parte di Sandra Natali a favore della ex Istituzione Galleria d’Arte Moderna di Bologna (attualmente compresa nell’Istituzione Bologna Musei), nominata sua erede universale. Villa delle Rose, invece, è una dimora settecentesca con circa 200 mq di spazi espositivi che nei primi decenni del Novecento è stata anche sede della Galleria d’Arte Moderna, ospitando una collezione di 160 pezzi del 19esimo secolo di proprietà del Comune di Bologna. A seguito del trasferimento della GAM nella nuova sede di Piazza della Costituzione, dagli anni Novanta la Villa è dépendance della Galleria, e finora ha ospitato le mostre di Helmut Newton, Giuseppe Penone, Mimmo Paladino, Luigi Ontani, Christian Boltanski, Francesco Clemente, solo per citarne alcuni.

IL BANDO: COME PARTECIPARE

Il bando è rivolto ad artisti o collettivi artistici dalla comprovata attività nell’ambito delle arti visive contemporanee. Per candidarsi bisogna compilare la domanda di partecipazione (da scaricare a questo link) a cui dovrà essere allegata una lettera che descriva le linee progettuali che si intendono sviluppare durante la residenza a Bologna. Tutta la documentazione dovrà essere redatta e inviata a mezzo posta elettronica all’indirizzo giulia [dot] pezzoli [at] comune [dot] bologna [dot] it o con raccomandata A.R o corriere all’indirizzo Programma Residenze ROSE att. Dott.ssa Giulia Pezzoli, MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna Via Don Minzoni, 14, 40121 Bologna. In entrambi i casi, le candidature dovranno essere presentate entro le ore 12 del 6 aprile 2018. Le candidature verranno esaminate da una Commissione di esperti composta da Lorenzo Balbi, Direttore artistico di MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna; Lorenzo Giusti, Direttore della GAMeC – Galleria d’arte Moderna e Contemporanea di Bergamo; Eva Marisaldi, artista; Giulia Pezzoli, Curatrice del Programma di Residenze “ROSE” e Kate Strain, Direttrice artistica del Grazer Kunstverein, Graz, Austria. Il programma di residenze si suddivide in due tranche, autunno 2018 e primavera 2019. Il sostegno a ciascun artista o collettivo selezionato da parte dell’Istituzione Bologna Musei consisterà nell’erogazione di 10mila euro per la copertura delle spese di elaborazione e realizzazione del progetto espositivo per Villa delle Rose. Qui il link per visualizzare il bando.

Settori artistici: 
OTHER