Francisco Saia

Francisco Saia

  • CINEMA
  • COMPUTER AND DIGITAL ART
  • PAINTING
  • WRITING
  • VIDEO

Born in: Savona

Lives in: Savona - Savona

Age: 19

Biography

Nato a Savona il 18 settembre 1998,Francisco Saia fin da piccolo è appassionato di Cinema,e dall'età di 15 anni scrive,dirige,produce e monta cortometraggi,video e webseries.La sua prima opera cinematografica è "Documentario sul lago di Bolsena"(2014),il quale elabora sotto la produzione CIP e sotto compito scolastico per partecipare al premio Color your life.Sempre nello stesso anno realizza anche il suo primo cortometraggio d'animazione insieme all'amico Alberto Trombetta,intitolato "La furia bianca".Questo cortometraggio si rivela il cortometraggio più visualizzato sul web dal regista,con più di 16mila visualizzazioni su kavkaz video,con più di 200 visualizzazioni su Youtube e Dailymotion,e vince anche il premio CIP 2015 come miglior film.Nel 2014 in seguito a questo cortometraggio,CIP gli affida la sceneggiatura e l'interpretazione della web serie "Chri e Fransy",dove interpreta il ruolo dell'impiegato Fransy.Questa web serie riceve anche il premio CIP 2015 come miglior webserie.L'ultima opera cinematografica che Francisco Saia elabora nel 2014 è il cortometraggio "Halloween:la maledizione degli spiriti",eseguito come speciale di Halloween dal canale Dailymotion CIP European street football.Inoltre nel 2014 Francisco Saia,durante il secondo anno di Liceo delle Scienze Umane G.Della Rovere di Savona,vince con un tema storico sulla SHOA,il premio ANED 2014,con la traccia numero 2,che consisteva nel commento di una scritta sul muro di Auschwitz.Con questo premio Francisco Saia ha ottenuto un viaggio studio nei campi di concentramento di Dakau,Mathausen e Ebense.Oltre ad aver  scritto,diretto e recitato nei cortometraggi prodotti da CIP,Francisco Saia ha anche gestito il canale Dailymotion della produzione CIP European Street football,affermandosi così un vero e proprio motionmaker con più di 500 iscritti.Nel 2015 dirige,scrive ed interpreta uno dei suoi cortometraggi più di successo "Il vizio".Questo cortometraggio tratta la tematica della dipendenza verso i videogiochi da parte degli adolescenti."Il vizio" vince bensi quattro premi cip come:miglior regia,miglior attore,miglior attricee miglior fotografia;e rientra anche come cortometraggio in concorso all'Arno Stream Fest di Lastra a Signa(FI).Al giorno d'oggi questo cortometraggio ha ottenuto più di 2mila visualizzazioni sul web.Nell'anno successivo su produzione di CIP,in collaborazione con la Compagnia delle Lavandaie della Tuscia,Francisco Saia elabora il cortometraggio "Le lavandaie"che parteciperà ai G award di Napoli,ma senza ottenere premiazioni.Nel 2017 Francisco Saia lascia la produzione CIP,e apre un suo nuovo canale personale su Dailymotion.Sempre nello stesso anno si iscrive ad un corso introduttivo sulle tecniche cinematografiche presso il circolo savonese di cineamatori-FEDIC,diretto dal presidente del circolo Nicolò Zaccarini,e gestito dai docenti Giovanni Minardi(regista della web serie Wonderland Legacy) e dall'attore Jacopo Marchisio.Come saggio finale del corso Francisco Saia deve scrivere e dirigere un cortometraggio;decide così di elaborare "Il lupo di Germania",un cortometraggio che narra la vicenda di du coniugi ebrei che vengono sottoposti ad un terribile interrogatorio da parte del comandante nazista Klaus.Questo cortometraggio partecipa ai G award 2017 e gareggia in concorso al premio David di Donatello come miglior cortometraggio.Dopo aver ottenuto il diploma di Liceo delle Scienze Umane si iscrive ai corsi di regia e sceneggiatura presson la SDAC(scuola d'arte cinematografica)di Genova,dove tuttora studia.

 

Complete bio