CURARE

 

a cura di Giulio Alvigini

02 - 06.11 2017

Viatonale16, Torino

 

Giulio Alvigini è l’outsider sistemico, è la patologia autoimmune del mondo dell’arte: CURARE è una febbre che scioglie la spessa brina d’autismo di cui il Sistema stesso, incoscientemente, si vela. Evento espositivo, evento acuto che dà prova di una condizione cronica dell’arte attuale: il fatto che coloro i quali se ne fanno promotori presso il vasto pubblico, ossia i curatori di ultima generazione, siano la quintessenza dell’intellettuale pop ormai ad un livello addirittura superiore ai più popolari e mondani fra gli artisti. Nella narrazione appaiata alla mostra, Ilaria Bonacossa viene benevolmente tacciata dall’artista, “calunniatore gentiluomo”, di appartenere a detta categoria – e di meritare perciò un’attenzione eccezionale, enfatica, persino virulenta; Bonacossa come mecenatessa acuta e sensibile, brillante salottiera dell’arte contemporanea, icona che non può non attirare l’attenzione del più mariuolo e rovazziano tra i giovani artisti italiani. Alvigini rimastica queste ed altre impressioni e dipinge la curatrice milanese a modo proprio: sia mediante l’operazione Bonacossa Pavilion (una mostra interamente mediatica, esistente solo nella dimensione eterea e fittizia della comunicazione di Sistema), sia attraverso la creazione di prodotti di consumo ad hoc - le sole e uniche “opere ” in senso proprio - e la messa in atto di una performance che parla d’amore nudo e crudo, dalla paradossale animosità concettuale. L’autore di tutto questo considera, peraltro, come un non irrilevante elemento del proprio lavoro, il sistematico ostracismo e le minacce di querela ricevute per questa iniziativa dal mondo dell’arte in tutte le sue forme, ivi inclusa la proditoria messa al bando da parte della medesima galleria con la quale ha tanto alacremente collaborato negli ultimi 5 anni. Nella settimana dell'Art Week torinese, quando è istanza modaiola dichiararsi indipendenti, Giulio Alvigini si ritrova costretto, senza volerlo, all’indipendenza forzata.

 

giulioalvigini.com/curare.html

www.youtube.com/watch?v=Lsb94Qbskic
 

Giulio Alvigini è nato a Tortona nel 1995. Vive e lavora a Torino.