Share:

"Segni" di Guendalina Ravazzoni

Guendalina Ravazzoni presenta la sua mostra personale "Segni", dedicata alle fascinazioni dell'astrologia e degli oroscopi, unita alle possibilità artistiche di dodici segni da interpretare.

E' così affascinante e divertente insieme per Guendalina Ravazzoni testare ogni volta la sintonia immediata con certi segni zodiacali, sempre gli stessi, e il faticoso relazionarsi con altri, i soliti. È proprio da questa fascinazione per l’oroscopo, unita alle possibilità artistiche di dodici segni da interpretare, che è nata l’idea di uno zodiaco illustrato, palestra in cui si sono cimentati tanti disegnatori.Il Sagittario diventa così una donna guerriera e coriacea pronta a scoccare la freccia. Lo Scorpione ha femminee e seducenti sembianze e i lunghi capelli si raccolgono in un pericoloso pungiglione. Nell’Ariete la chioma si trasforma in corna voluttuose nell’attesa dell’attacco. Al Cancro le chele incorniciano un determinato caschetto... Le caratteristiche dei dodici segni si trasfigurano in volti, sguardi, capigliature… Illustrati con inchiostri, collage e acrilici e poi lavorati in digitale come fossero foto. E sì, perché se l’illustrazione è la passione prima di Guendalina, la fotografia è invece la sua professione. Ogni ricciolo un entusiasmo o un’idea balzana, e le due aspirazioni si sono unite a incastro: potere degli astri. Non a caso le opere (edite in numero limitato e firmate) sono stampate su carta fotografica fine art e in formato che ricorda le vecchie care polaroid. Un retroscena letto nelle costellazioni? L’intento originario di Guendalina era vendere lo zodiaco a qualche rivista ma ancora nessuno gliel’ha comprato. Le influenze astrali volevano così: Marte accerchiava lo Scorpione, suo segno zodiacale, dettando che il lavoro uscisse comunque allo scoperto.


Inaugurazione: giovedì 1 dicembre 2011. "Segni" sarà visitabile dal 22 novembre al 12 dicembre 2011.