IL PALAZZO DI VETRO

Una ‘città che sale’, dinamica, personale, giocata su trasparenze e geometrie ricche di informali allusioni ad un'idea di fantasia e illusione. L'opera di Pietro Rossi non è solo immagine metropolitana che rispecchia il mondo ed il reale, ma costruzione interiore innalzata sotto un cielo ormai solo più immaginato, lontano, celato dall'opera dell'uomo. Archeologia industriale che ci parla di vita e di lavoro, di tempo e di spazio, di commistione di culture e di storie, il tutto realizzato con pulsante energia cromatica, con una ricerca della luce che disegna le forme, dissolte in svelanti superfici di cristallo.