Share:

MOVIN'UP 2016

 


 MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA’ CULTURALI E DEL TURISMO
 Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane
 Direzione Generale Spettacolo
E
 GAI - Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani

PRESENTANO

II SESSIONE DI CANDIDATURE

18 ª EDIZIONE DI MOVIN’UP

PROGRAMMA DI SOSTEGNO ALLA MOBILITÀ DEGLI ARTISTI ITALIANI NEL MONDO

nell’ambito di
DE.MO.+ sostegno al nuovo design per art shop e bookshop e alla mobilità internazionale dei giovani artisti italiani
2015 - 2016

 

La partnership fra il MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA’ CULTURALI E DEL TURISMO - Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane – Direzione Generale Spettacolo insieme a GAI - Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani, anche per il biennio 2015-2016 supporta la circuitazione degli artisti italiani emergenti nel mondo, attraverso il concorso Movin'Up, nell'ambito del progetto DE.MO. – sostegno al nuovo design per art shop e bookshop e alla mobilità internazionale dei giovani artisti italiani.

Movin’Up è un bando rivolto ai giovani creativi tra i 18 e i 35 anni di età che operano con obiettivi professionali e che sono stati ammessi o invitati ufficialmente all'estero da istituzioni culturali, festival, enti pubblici e privati a concorsi, residenze, seminari, workshop, stage o iniziative analoghe o che abbiano in progetto produzioni e/o coproduzioni artistiche da realizzare presso centri e istituzioni straniere.

I settori artistici ammessi sono: arti visive, architettura, design, grafica, musica, cinema, video, teatro, danza, performance, scrittura.

Movin’Up è un programma consolidato che, giunto alla sua XVIII edizione, prosegue nel:

  • promuovere il lavoro degli artisti italiani in ambito internazionale attraverso reali occasioni di visibilità e di rappresentazione della loro attività;
  • supportare la produzione dei progetti più interessanti dal punto di vista dell’innovazione e della multidisciplinarietà, dando un impulso alla circuitazione della ricerca artistica nazionale nel mondo;
  • favorire la partecipazione di giovani creativi a qualificati programmi di formazione, workshop, stage organizzati da istituzioni estere che offrano reali opportunità di crescita artistica e professionale.

L'iniziativa, realizzata attraverso lo stanziamento di un fondo annuale, permette agli artisti di richiedere un contributo a parziale copertura delle spese di viaggio e/o di soggiorno e/o di produzione nella città straniera ospitante
.

Una commissione nazionale di esperti appositamente costituita, formata dai rappresentanti degli Enti promotori insieme a commissari indipendenti nominati dagli stessi, vaglia le domande individuando gli aventi diritto, stila una graduatoria e sulla base del budget complessivamente distribuibile in ogni sessione approva l'entità del contributo economico da assegnare a ciascun vincitore.

Creato nel 1999 dal GAI, dal 2003 il progetto è attuato con il MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA’ CULTURALI E DEL TURISMO.

 

 I Sessione 2016 – scadenza venerdì 20 maggio 2016 ore 12.00 LUNEDì 23 MAGGIO ORE 16.00

PROROGA TECNICA SCADENZA ISCRIZIONI I SESSIONE 2016
Dati il successo riscosso e le tante richieste di informazioni ricevute, la deadline per iscriversi alla I sessione di Movin'Up 2016 è stata prorogata a lunedì 23 maggio alle ore 16.00


Verranno prese in considerazione le domande per le attività all’estero con inizio compreso tra il 1° luglio e il 31 dicembre 2016.
Nel caso di progetti che rientrino nell’intervallo segnalato ma che hanno preso avvio in tempi antecedenti, verranno prese in considerazione le attività e le spese realizzate esclusivamente nel periodo di competenza di ciascuna sessione.

La Commissione si riunirà nelle settimane immediatamente successive alle scadenze di candidatura e i risultati verranno resi pubblici al termine delle procedure di verbalizzazione. Le cifre distribuite potranno coprire totalmente oppure solo in parte i costi indicati nei preventivi presentati sulla base delle linee guida del concorso.
Non sono previste graduatorie.

Il budget complessivo a disposizione della Commissione per l’assegnazione dei finanziamenti della I sessione 2016 ammonta a Euro 40.000.

Il programma ha permesso di sostenere ad oggi 722 su 2.261 progetti presentati, per un totale di oltre 1250 artisti.
 

SCARICA I RISULTATI

Data la tipologia delle proposte pervenute, in accordo con i partner di progetto e secondo la disponibilità delle giurie si comunicano di seguito gli esperti coinvolti per la Commissione Nazionale di valutazione delle candidature per le aree ARTI PLASTICHE E APPLICATE (arti visive-architettura-design-cinema-video) e ARTI PERFORMATIVE E SCRITTURA (spettacolo-musica-teatro-danza-performance):

ANNA LEA ANTOLINI - esperta in ambito coreutico - dal 2010 al 2014 è Responsabile dell’Ente di Promozione Danza della Fondazione Romaeuropa. Per la stessa, nel 2015, cura la programmazione DNAeurope dedicata a coreografi emergenti. È consulente artistico per diversi Festival e Progetti, tra cui Biennale College (2013) della Biennale di Venezia, sezione danza, diretta da Virgilio Sieni; ideatrice e curatrice di cicli divulgativi come Le Storie della danza contemporanea (MAXXI), Danzare la storia (Triennale di Milano), Danzare la performance (MAXXI); giurata in Premi e Piattaforme, nazionali e internazionali, come la NID platform (2014). Attualmente è Responsabile ufficio stampa e relazioni esterne del Ballo del Teatro dell’Opera di Roma.

CLAUDIA DI GIACOMO è socia fondatrice di PAV assieme a Roberta Scaglione. Cura i diversi progetti, delineando le strategie di impresa rispetto agli obiettivi di valorizzazione del teatro contemporaneo e della promozione del lavoro artistico. Numerosi i progetti realizzati a livello internazionale, tra cui il progetto vincitore del programma Cultura dell’Unione Europea FABULAMUNDI Playwriting Europe e “Face à Face” progetto bilaterale Italia – Francia. Dal 2015 Claudia Di Giacomo, insegna “Modelli gestionali di teatro” presso il DAMS dell’Università Roma Tre e presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico” per il corso “Organizzazione e legislazione teatrale”.

GIULIO VERAGO studia all’Università di Pavia e Politecnico di Milano, lavora nel management e nella comunicazione per la cultura, prima nel settore profit e dal 2008 collaborando con la non profit Viafarini, dove cura programmi educativi e si occupa dell’avvio della residenza VIR Viafarini-in-residence. Ha partecipato a conferenze e tenuto lecture sulla mobilità degli artisti in Italia e all’estero (PoliMi, Università Cattolica, Fond. Fitzcarraldo - Torino, FIT - New York, FRAME - Helsinki).

•    Rappresentanti MiBACT - Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane (DG AAP)
•    Rappresentanti MiBACT - Direzione Generale Spettacolo (DG S)

La Commissione Nazionale di esperti, il cui giudizio è inappellabile, vaglierà le domande individuando gli aventi diritto nelle diverse aree di appartenenza e sulla base del budget complessivamente disponibile assegnerà i Premi, per ognuna delle categorie di attività principale con quote di contributo massimo decise in fase di giuria.
Non sono previste graduatorie.

Il budget complessivo a disposizione della Commissione per l’assegnazione dei finanziamenti della I sessione 2016 ammonta a Euro 40.000.

I promotori del Concorso comunicheranno l’esito delle selezioni ai vincitori entro 15 giorni lavorativi dalla data di stesura del verbale della Giuria, e contestualmente provvederanno alla pubblicazione sul sito www.giovaniartisti.it dell’elenco con i vincitori per darne la necessaria pubblicità.