ArteSera - Mappa della Città dell’arte contemporanea

Una mappa, un nuovo numero di ArteSera, una Guida

Quante sono le città che si chiamano Torino? C'è la città dell'arte contemporanea, della musica, del cinema, del teatro; ma anche delle parole, dell'acqua e del verde, delle strade e dei caffè, e molte altre ancora. Città reali, immaginarie, scomparse, sognate. Da qualche parte esistono tutte.

Vogliamo provare a raccontarle, con una nuova Guida della città che uscirà nel 2014: ogni città sarà un capitolo, progettato graficamente da un artista e sviluppato da un racconto generale e da tanti punti di vista, piccole storie. Non una guida turistica didascalica o esaustiva, ma una guida certamente per tutti, trasversale, ibrida, che parla della città come la si vorrebbe mostrare a un amico in visita. Non c’è tutto, solo quello che ci sembra imperdibile, prezioso, che trovi solo qui, a Torino, e non puoi andartene senza averlo visto.

Per accompagnare la Guida di prossima pubblicazione, ArteSera Produzioni ha realizzato una mappa (su una delle città che verranno poi raccontate) e un nuovo numero del freepress: entrambi saranno in distribuzione a partire dal 7 novembre.

La mappa intende illustrare e raccontare l’insieme degli elementi che costituiscono il sistema dell’arte contemporanea torinese: musei, fondazioni, gallerie, spazi indipendenti e no profit; ma anche arte pubblica, street art e Luci d’artista, con l’obiettivo di restituire la complessità e la stratificazione di un sistema culturale che non è solo circoscritto in spazi deputati ma attraversa e invade la città.
La mappa verrà realizzata in occasione di Artissima 2013, venduta in Fiera e presso una serie di locations in via di definizione. La mappa fa parte di un più ampio progetto editoriale, ovvero LE CITTA’ CHE SI CHIAMANO TORINO, una pubblicazione (realizzata da ArteSera Produzioni e in uscita nel 2014) che racconterà tutte le città che formano Torino, esplorandola attraverso sezioni tematiche che si configurano come altrettanti itinerari: dall’arte alla musica, dal cinema al teatro, passando per entertainment e night life.

Una guida turistica, ma anche un racconto della città in una prospettiva insolita e originale.


La mappa della Città dell’arte contemporanea

La mappa, in formato A5, sarà strutturata in 4 ante a soffietto.

La parte anteriore sarà occupata dalla piantina della città con indicazione numerata, del posizionamento di musei, fondazioni, gallerie e spazi no profit all'interno della città. Verrà inserita un'apposita legenza con nominativo dello spazio, indirizzo e sito web. La parte posteriore riporterà un'introduzione al tema trattato e un focus relativo all'arte nello spazio pubblico, dai monumenti, alla street art fino a Luci d'artista, con indicazione dei siti web di riferimento per approfondire questi argomenti.
In copertina verrà riportato il titolo "La Città dell'arte contemporanea" e un’immagine di riferimento che verrà apposta sotto forma di timbro diventando rappresentativa del progetto editoriale complessivo.

In seguito alla mappa verrà infatti pubblicata nel corso del 2014 una Guida, “Le città che si chiamano Torino", di cui la cartina rappresenta una prima anticipazione. Gli eventuali Patrocini verranno posizionati in quarta di copertina.

Queste le specifiche tecniche della mappa:

• FORMATO: chiuso:16x24; aperto: 64x24 (4 ante a soffietto)
• COLORI: 1 colore b/v
• CARTA: carta Fedrigoni Arcoprint Edizioni 1.3, 140 gr.
• TIRATURA: da stabilire, indicativamente almeno 3.000 copie
-­‐-­‐-­‐-­‐-­‐-­‐-­‐-­‐-­‐-­‐-­‐-­‐-­‐-­‐-­‐-­‐-­‐-­‐-­‐-­‐-­‐-­‐-­‐-­‐-­‐-­‐-­‐-­‐-­‐-­‐-­‐-­‐-­‐-­‐

Contatti:
Annalisa Russo
Direttore Editoriale
M annalisa [dot] russo [at] artesera [dot] it
T +39.011.562.03.72
ArteSera Produzioni
Via XX Settembre10 10121
Torino

www.artesera.it