Mostra DAB al Castello di Acaya (Lecce)

 



MiBACT
MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA' CULTURALI E DEL TURISMO

Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane
Direzione Generale Musei

promosso da
GAI - ASSOCIAZIONE per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani

e realizzato da
COMUNE DI MODENA - Giovani d'Arte 

in collaborazione con
PROVINCIA DI LECCE

DAB - Design per Artshop e Bookshop al Castello di Acaya

 


 

Venerdì 22 maggio 2015 apre presso il Castello di Acaya di Lecce la mostra DAB Design per Artshop e Bookshop. L'esposizione presenta i prototipi selezionati in occasione della V edizione dell'omonimo concorso nazionale.

Il progetto DAB, nato nel 2006, è promosso da GAI - Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani e realizzato dall'Ufficio Giovani d'Arte del Comune di Modena. DAB rientra nella Convenzione Progetto DE.MO. - sostegno al nuovo design e alla mobilità, siglata tra GAI e Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (MiBACT) - Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane e Direzione Generale Musei.

La Mostra DAB presenta i progetti proposti da 20 designer selezionati dalla Commissione composta da Sandra Tucci, referente del progetto per il MiBACT - ex DG PaBAAC Servizio V; Patrizia Rossello dell'Associazione GAI e Michele Zini, Architetto e Designer dello Studio ZPZ Partners.

Saranno esposti i prototipi di: Antonio Abatangelo; Chiara Angioli; il collettivo formato da Margarita Aviles De Carlos, Marco Fogaccia, Shi Jintian, Nicoletta Marangoni e Maria Montes De Oca; Emilio Baria; Ilaria Bartolini; Lucia Biancalana e Eleonora Bompieri; Bottega Krua di Giada Fogliato e Arianna Piazza; Code0039 di Dante Antonucci, Laura Crognale, Stefania Quintili e Alessandro Zuppa; De-sign di Daniela Cavasin e Enrica Zanini; Alessandro Esposito, Federico Fiordigiglio; Alberto Galotta e Federica Lissoni; Gian Piero Giovannini; Massimiliano Marianni; Elena Maurigh; Costanza Palmirani; Lorenzo Passi; Arianna Piazza; Daniele Piazzola; Studio Alchemico di Giulio Bogani e Sofia Crescioli

La commissione ha selezionato progetti che rispondessero positivamente a tre requisiti del concorso: appartenenza allo scenario della cultura del progetto contemporaneo; effettiva compatibilità con i museum shop per caratteristiche dell'oggetto, prezzo, mercato; possibilità di essere prodotti in modalità di autoproduzione o con filiera produttiva non tradizionale. Si è cercato di selezionare anche progetti sviluppati in ambiti di ricerca eterogenea o capaci di proporre nuove tipologie di prodotto, così da avere uno scenario ampio di proposte che desse profondità a una lettura complessiva, in sede di catalogo o di mostra.                                                       

La Commissione ha assegnato inoltre, ex-aequo il Premio Speciale MiBACT - Patrimonio culturale a Alberto Galotta e Federica Lissoni, premio istituito nel 2011, in occasione della III edizione di DAB, per incentivare la progettazione, da parte dei giovani designer, di oggetti contemporanei, ma liberamente ispirati al vasto patrimonio culturale ed artistico del nostro paese e per questo collocabili negli spazi commerciali di musei e siti archeologici. Il Premio MiBACT consiste nell'assegnazione ai vincitori di fondi per l'autoproduzione degli oggetti e la promozione degli stessi in importanti vetrine nazionali ed internazionali.

La mostra, proveniente dal MAXXI di Roma, dal Museo Ettore Fico di Torino e dalla Fondazione Fotografia  di Modena, conclude il suo tour a Lecce presso il prestigioso Castello di Acaya.

DAB, nel corso delle edizioni precedenti, ha riscosso notevoli consensi tra gli addetti ai lavori e ha promosso la realizzazione di diversi eventi pubblici. Si sono realizzate, dal 2006, esposizioni dei prototipi presso la Galleria Civica di Modena, il Palazzo delle Esposizioni di Roma, Castel Sant'Elmo di Napoli, il Macef di Milano, Bologna Licensing Trade Fair alla Fiera di Bologna e il MEF Museo casa Enzo Ferrari di Modena; le Linee di prodotti DAB sono state presentate alla Triennale di Milano, a Museum Expressions di Parigi e a Open Design Italia a Venezia.

 

DAB - Design per Artshop e Bookshop 

22 maggio  –  27 giugno 2015

CASTELLO DI ACAYA
Piazza Castello
frazione Acaya, Vernole (Lecce)

Inaugurazione 22 maggio ore 19.00 – ingresso gratuito

ORARI DI APERTURA
da martedì a domenica ore 10 – 12,30 / 17 – 20
Info e tariffe: Castello di Acaya www.comunedivernole.it

 




Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo - Direzione Generale arte e architettura contemporanee e periferie urbane;  opera per la qualità architettonica e urbanistica, in connessione con la riqualificazione delle periferie urbane con le attività di ricerca , cura e promozione dell’architettura e l’arte contemporanee,  con attenzione allo sviluppo, alla diffusione e al sostegno della creatività giovanile. www. beniculturali.it

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo - La Direzione Generale Musei cura le collezioni dei musei e dei luoghi della cultura statali, con riferimento alle politiche di acquisizione, prestito, catalogazione, fruizione e valorizzazione. Sovrintende al sistema museale nazionale e coordina i poli museali regionali. Svolge altresì funzioni e compiti di valorizzazione del patrimonio culturale, favorendo la partecipazione attiva degli utenti e garantendo effettive esperienze di conoscenza e di pubblico godimento.

GAI – Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani è un'associazione no profit che attualmente raccoglie 34 Amministrazioni pubbliche tra Comuni capoluogo di provincia, Province e Regioni, allo scopo di sostenere le nuove generazioni artistiche tramite iniziative di promozione, produzione, mobilità internazionale e ricerca. Attraverso una rete capillare di uffici e strutture presenti in tutte le regioni italiane, il GAI opera per documentare attività, offrire servizi informativi, organizzare iniziative di formazione e occasioni di visibilità, in rapporto con il mercato, a favore dei giovani che operano con obiettivi professionali nel campo dell’innovazione, delle arti visive, del design, del teatro, della danza, della musica, del cinema e video, della scrittura.  www.giovaniartisti.it

Giovani D'Arte – Comune di Modena è un servizio dell’Assessorato alla Cultura, è un servizio dell’Assessorato alla Cultura, costituito nel 1986 che condivide gli stessi obiettivi e le stesse azioni del GAI, di cui è uno dei soci fondatori, nel campo della promozione  e del sostegno dell'arte e della giovane creatività. Da anni progetta e realizza manifestazioni ed eventi, molti dei quali a livello nazionale e regionale, tra cui ricordiamo, oltre a “DAB”: “Proforme”, “Portfolio-Giovane Fotografia in Italia”, “ArteinContemporanea emilia-romagna”, “Festival Cabaret Emergente”, “designER giovani designer in Emilia Romagna”,” A cura di..., giovani curatori e critici d'arte in emilia-romagna”, “ArteinAttesa”. www.comune.modena.it/gioarte