Share:

A Milano il Festival Filmmaker

Si svolge dal 26 novembre al 2 dicembre l’ottava edizione del Festival Internazionale Filmmaker. Il Festival si articola in varie sezioni, dal concorso internazionale sui temi del lavoro e del sociale alla vetrina dei lavori prodotti con il contributo del Festival dal titolo “Paesaggi umani”. Tra i titoli in concorso segnaliamo “Tishe!” del russo Victor Kossakovsky, che, dalla finestra del suo appartamento a San Pietroburgo, ha filmato i lavori durati un intero anno in un fazzoletto di strada; il documentario “A scuola” di Leonardo Di Costanzo, che racconta il conflitto tra alunni e insegnanti in una scuola della periferia napoletana; “O prisonero da grade de ferro” di Pauolo Sacramento, documentario sul sistema penitenziario brasiliano, interamente girato nella più grande prigione dell’America Latina, quella di San Paolo del Brasile, un anno prima che questa fosse abbattuta a seguito della rivolta che si concluse con la morte di 111 detenuti; “La raison du plus fort” di Patric Jean, un viaggio nelle aree suburbane delle grandi città europee, tra la povertà e la disoccupazione dei giovani immigrati, nonché il pluripremiato “Il dono” di Michelangelo Frammartino, presentato con successo a Locarno, in cui il regista torna nel paese d’origine, Paulonia, che nel 1950 contava 15.000 abitanti e oggi solo qualche centinaio. “Il dono” è la storia di quelli che sono partiti attraverso quelli che sono rimasti. In programma anche una retrospettiva dell’originale regista ungherese Peter Forgacs.

Festival Internazionale Filmmaker Doc 8.
Spazio Oberdan.
Viale Vittorio Veneto, 2 - Milano.
Dal 26/11/03 al 2/12/03.