Share:

“Something More...” a Milano

La mostra intitolata “Something More Than Five Revolutionary Seconds” inaugura l’attività della Fondazione Davide Halevim, diretta da Edoardo Gnemmi. Cinque le artiste invitate: Amy Adler (New York, 1966), Anna Gaskell (Iowa, 1969), Tracey Moffatt (Sidney, 1960), Liza May Post (Amsterdam, 1965) e Sam Taylor-Wood (Londra, 1967). Obiettivo della rassegna è quello di presentare opere fotografiche caratterizzate da una forte componente narrativa, tendente a stimolare il visitatore a intuire o a ricrearsi una sequenza logico-narrativa partendo dall’analisi visiva dei dettagli delle immagini. Queste raffigurano situazioni non risolte e giocano spesso su un ambiguo dualismo tra innocenza e dramma, nel quale i soggetti diventano protagonisti di un ipotetico cortometraggio mentale sviluppato dal visitatore in relazione non solo all’immagine fotografica, ma anche ai propri ricordi, alle proprie emozioni e suggestioni. Il primo anno della Fondazione Davide Halevim, sarà dedicato al tema della donna e la mostra in corso sarà seguita da altri eventi e mostre personali di artiste italiane e internazionali.

Fondazione Davide Halevim.
Via Lomazzo, 28 - Milano.
Dal 20/11/03 al 20/12/03.