Share:

“Sorriso amaro” di Matteo Bellizzi al MoMA

Il 12 dicembre il film documentario “Sorriso Amaro” del cineasta vercellese Matteo Bellizzi (1976), già selezionato per la 60° mostra di arte cinematografica di Venezia e per il Festival dei Popoli di Firenze, sarà presentato nell’ambito della prestigiosa rassegna “Documentary Fortnight 2003”, curata da Sally Berger e William Sloan e organizzata dal Department of Film and Video del Museum of Modern Art di New York. La rassegna (11-21 dicembre 2003) è dedicata a film e video di non-fiction e presenta lavori di registi e videomaker affermati ed emergenti, fornendo una selezione accurata di documentari provenienti da tutto il mondo, confermando quanto la forma del documentario sia in costante evoluzione. Matteo Bellizzi cinquantanni dopo il capolavoro neorealista Riso Amaro ha riportato le ragazze di De Santis a cantare in risaia. Un viaggio nella memoria, un ritratto di un’Italia che non esiste più, un omaggio alle “altre Mangano”, alle vere mondine. «Il titolo del mio lavoro-spiega Bellizzi-fa riferimento diretto al film di Giuseppe De Santis del 1949, un film a cui devo molto, oggi più che mai. Rivedendolo nella sua versione restaurata, ho cominciato a chiedermi che fine avessero fatto quelle ragazze che lavoravano allora nelle risaie e che De Santis utilizzò come comparse. Era stato restaurato un film, ma chi avrebbe restaurato la memoria? Io sono di Vercelli e le mondine hanno sempre fatto parte della mia memoria. Mia nonna ha fatto anche lei la mondina per qualche stagione e mi raccontava di questa migrazione di donne che si univano alle “locali” e lavoravano sotto il solo cocente, con i piedi immersi nell’acqua, facendo turni massacranti. Ho così voluto riallacciarmi a un pezzo della mia storia. Così sono partito alla ricerca della vita vera che c’era dentro “Riso Amaro”, dentro a quegli straordinari fondali, e mi sono messo alla ricerca delle mondine di allora. La Stefilm, la casa di produzione torinese diretta da Stefano Tealdi, ha accolto questo mio progetto e siamo partiti. E siamo arrivati un po’ per caso a Nonantola, in Emilia Romagna, provincia di Modena, dove ho incontrato un paese intero di mondine. Da lì è iniziato il viaggio verso le risaie. Partendo dal cinema siamo arrivati alla vita».
Documentary Fortnight 2003.
Museum of Modern Art - New York.
Dal 11/12/03 al 21/12/03.