Share:

Paul Renner a Minerbio

Villa Paleotti Isolani ospita la mostra dell’artista austriaco Paul Renner (1957). La sua produzione trae particolare ispirazione dal clima dell’arte decadente. L’artista percepisce e trasforma in pittura quella fusione tra Eros e Thanatos che fu il leitmotiv dello spirito decadente: nei suoi quadri appaiono immagini di vasi, brocche, poltrone dallo stile baroccheggiante, atmosfere pesanti, colori cupi, contorni pregnanti, rappresentati in modo tanto distaccato e raffinato quanto snob. A questo clima appartengono cicli di opere come il famoso bestiario che si ispira all’omonimo lavoro realizzato un secolo prima da Alfred Kubin nonché ai famosi bestiari medioevali. Nelle sue tele subentrano simboli mistici e primordiali, metafore, allegorie, credenze popolari, miti, leggende: scene di sacrificio si mescolano a creature ibride o zoomorfe, gli animali, ognuno con il suo significato più intrinseco, si alternano alle bocche della verità, alle sfingi, agli altari avvolti da foglie di acanto. Renner trova inesauribili fonti di ispirazione nell’immaginario onirico, abbandonandosi al fantastico e alla sfera del visionario. I suoi dipinti sono esplosivi, crudi, intensi, carichi di una visione alchemica del mondo: sono frutto di una fantastica combinazione di pigmenti, superfici dove resine di pino, cere d’api, tinte vegetali, coloranti per alimenti, inchiostro, sangue, spezie, foglie secche, bitume, oro, piombo, pelle di maiale...si fondono ai materiali tradizionali. Questa ricercatezza tecnica, la complessità e il misterioso carico di idee e storie contribuiscono a creare opere assolutamente inedite nel panorama dell’arte contemporanea.

Villa Paleotti Isolani.
Via Savena Superiore, 15 - Minerbio (Bologna).
Dal 11/10/03 al 20/12/03.