Share:

“No Border 4” a Ravenna

Continua il progetto espositivo “No Border”, promosso dal Museo d’Arte della Città di Ravenna per lo spazio di Santa Maria delle Croci e specificatamente dedicato alle sperimentazioni dell’arte giovane in Italia, giunto quest’anno alla quarta edizione. Il tema è lo spazio della città e il territorio, un argomento di forte interesse viste le modificazioni a cui sono sottoposte le concentrazioni urbane. La rassegna presenta i lavori di giovani artisti legati al territorio che hanno utilizzato i linguaggi della fotografia e del video: Simona Basilavecchia, Caterina Biancolella, Luca Gambi, Giovanni Lami, Lia Pari, Patrizia Piccino, Gloria Salvatori, Shoggoth (Daniele Pezzi e Paolo Pennuto) e Loretta Zaganelli. A loro è stato proposto di indagare il paesaggio urbano ravennate a partire da una serie di riflessioni che riguardano l’identità di un luogo tramite le relazioni che intercorrono tra lo spazio urbano e coloro che lo vivono e lo percepiscono. Lasciando campo libero alle interpretazioni e agli sguardi soggettivi, alcuni di essi hanno cercato di individuare le forme di radicamento residue nella città storica, oppure l’inquietante incombenza della periferia industriale, altri ancora quegli interstizi o sovrapposizioni urbane che possono essere letti come “non-luoghi”, ovvero spazi in cui la dimensione relazionale è fittizia, finalizzata alla commercializzazione o stereotipizzata al punto da poter appartenere a qualsiasi altra città del mondo occidentale. Una Ravenna diversa vista attraverso sguardi inusuali. A cura di Maria Rita Bentini e Serena Simoni.

Santa Maria delle Croci.
Via Guaccimanni, 5/7 - Ravenna.
Dal 17/01/04 al 8/02/04.