Share:

ArtePollino celebra a Senise (PZ) il Terzo Paradiso nel Re-Birth day.

Location : 
Senise (PZ)


L’Associazione ArtePollino ha aderito al Re-Birth day 2014, un appuntamento annuale e un grande evento mondiale dedicato alla rinascita, al cambiamento, all’assunzione di responsabilità che è richiesta a ciascuno per generare un rapporto equilibrato tra natura e artificio, sintetizzato dall’artista Michelangelo Pistoletto nel simbolo del Terzo Paradiso che, durante il Re-Birth day, viene celebrato.

Parte martedì 16 dicembre, l’Oper-Azione Terzo Paradiso a Senise (PZ): laboratori didattici (finalizzati alla conoscenza del simbolo e dell’artista, alla creazione di cartoline per diffonderlo) e incontri con gli alunni e i docenti dell’Istituto Comprensivo “Nicola Sole”, per prepararci tutti all’accensione dell’istallazione che riproduce il simbolo di Pistoletto, che avverrà domenica 21 dicembre alle ore 11.30 in via Alcide De Gasperi. I ragazzi, guidati dagli operatori dell’associazione ArtePollino, si faranno promotori di un importante messaggio di sostenibilità e inviteranno tutta la comunità a partecipare al Re-Birth day. All’interno del programma è previsto, per venerdì pomeriggio, un incontro con l’artista napoletano Maurizio Capone della band “Capone Bungt&Bangt”, che terrà un workshow per dimostrare come si può fare musica con strumenti ricavati dai rifiuti.

L’iniziativa si realizzerà grazie alla collaborazione, ormai consolidata, con l’Istituto Comprensivo “Nicola Sole”, al sostegno dell’amministrazione comunale di Senise e dell’Ente Parco Nazionale del Pollino.

Dopo il successo dello scorso anno, l’associazione ArtePollino ha deciso di replicare l’esperienza, questa volta nel comune che è la porta d’accesso al Parco Nazionale del Pollino. Si vuole ribadire, in questo modo, un’idea di arte come condivisione, comprensione e compartecipazione in grado di generare quelle azioni di cambiamento di cui oggi abbiamo bisogno, per assumere ciascuno su di sé, e insieme tutti, la responsabilità sociale e ambientale.

Sono molto contenta di sostenere questa importante manifestazione - sostiene la dirigente scolastica Maria Giovanna Chiorazzo - Credo nei processi collettivi come motore del cambiamento e sono convinta che l’arte abbia un ruolo fondamentale nel percorso educativo; le piccole azioni di cui i ragazzi si fanno promotori oggi, diffondono un messaggio importante e invitano l’intera comunità a riflettere sul futuro. Lavorare tutti insieme, scuola, associazioni, istituzioni e cittadinanza è l’unica strada possibile per attuare il cambiamento.

Eventi