Share:

Fossili Urbani - presentazione progetto e volume

Location : 
Torino - Rettorato dell'Università
I curatori del progetto sono lieti di invitarvi alla presentazione del progetto e del volume FOSSILI URBANI martedì 1 dicembre 2015, h 17.30 Aula Magna del Rettorato, Università di Torino (via Po 17, Torino)

 

 

FOSSILI URBANI.

Un progetto fotografico, un concorso, una mostra, una pubblicazione...
con la scusa di parlare di paleontologia. O era il contrario?

 

PRESENTAZIONE del VOLUME e del PROGETTO

1 dicembre 2015, h 17:30
Aula Magna del Rettorato, Università di Torino (via Po 17 - Via G. Verdi 8, Torino)

 

In attesa del passaggio torinese della mostra itinerante FOSSILI URBANI. Riflessioni semi-serie sui processi di fossilizzazione, i curatori del progetto presenteranno a Torino il volume che la accompagna.

Nel volume, edito dal Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino, le fotografie della fotografa Francesca Cirilli e quelle dei vincitori del concorso nazionale sono accompagnate da testi di ricercatori e personalità del mondo della cultura scientifica e dell'arte, oltre che da materiali didattici.

Il progetto, grazie ad un approccio interdisciplinare, offre spunti di riflessione a cavallo tra scienza, didattica e arte.

Durante la presentazione, verranno proiettate in anteprima le immagini che compongono la mostra (prima tappa presso il MUSE di Trento -inaugurazione 18 dicembre, fino al 29 febbraio).

 

Interverrà il Dott. Marcello Natalicchio (Dipartimento di Scienze della Terra dell'Università di Torino) con una breve presentazione dal titolo provocatorio: "Fossili Molecolari".

 

FOSSILE
In geologia, ogni resto o traccia di organismo animale o vegetale conservato negli strati della crosta terrestre, vissuto in epoca anteriore a quella attuale. Sono fossili anche le tracce e impronte lasciate in sedimenti non ancora consolidati, nonché i fori dovuti all’azione di animali perforanti. (fonte: Treccani.it)

FOSSILE URBANO
Ogni prodotto dell’attività dell’uomo nelle città contemporanee, resto o traccia della produzione e del consumo, che rimane “intrappolato” nell’asfalto, il “suolo” delle città.

Scienza e fotografia confluiscono in una serie di immagini per riflettere su parallelismi, analogie e contrapposizioni che si possono stabilire tra i fossili e quelli che abbiamo definito “fossili urbani”: attraverso le modalità della loro creazione, gli ambienti in cui si possono trovare, l'origine dei materiali che li costituiscono e in cui si realizza il processo di “fossilizzazione”. Immagini intorno alle quali si possono sviluppare riflessioni legate alla ricerca scientifica, ai problemi ambientali, e in particolare alla questione dei rifiuti, ai temi del consumo e del consumismo, del modo di vivere, organizzare e osservare lo spazio, della rapidità crescente che regola i tempi della nostra vita e del nostro rapporto con gli oggetti, con la natura e con il mondo in generale.

Sebbene la paleontologia venga insegnata nelle scuole e sia spesso l’argomento di documentari e articoli giornalistici, la maggior parte delle persone non ha occasione di trovare dei fossili nella propria vita quotidiana, trascorsa generalmente in ambienti urbani. D’altra parte, i progetti di divulgazione attiva della paleontologia devono tenere conto delle normative che regolano la raccolta dei fossili e del fatto che questi sono generalmente rari e non facilmente accessibili. Il progetto FOSSILI URBANI: riflessioni semiserie sui processi di fossilizzazione offre l’opportunità di riflettere in modo attivo sui processi che consentono la fossilizzazione e di mettere in atto in modo giocoso la ricerca di “fossili”, di tutte quelle tracce di “azioni passate” che hanno lasciato una testimonianza nel tessuto urbano.

Inoltre, siamo davvero sicuri che nelle pietre utilizzate per costruire edifici e pavimentare marciapiedi e strade non siano conservati dei fossili veri e propri?

Esplorare la città in cerca di fossili veri nei materiali da costruzione, ma anche di “fossili urbani”, siano essi oggetti incastrati nell’asfalto o impronte nel cemento, non è certamente un gioco fine a se stesso, ma un’occasione per riflettere sul fatto che la paleontologia non si occupa solo di fossili eccezionali, molto scenografici e sempre molto lontani da noi: un fossile non è importante per la sua bellezza ma per le informazioni che racchiude e che uno studio accurato ci può svelare. E anche un tappo di bottiglia incastrato nell’asfalto, se si è disposti a giocare, nasconde delle informazioni e ci può raccontare una storia.

 

Fossili Urbani
un progetto sviluppato sulla base della ricerca fotografica omonima ideata da Francesca Cirilli

a cura di
Massimo Delfino, Francesca Cirilli, Marco Giardino e Francesca Lozar

in collaborazione con
PROGEO-Piemonte (Progetto di Ateneo dell'Università degli studi di Torino, cofinanziato dalla Compagnia di San Paolo)

 

e con

Dipartimento di Scienze della Terra, Università di Torino
Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino
Geomeetings Torino
Il volume è edito dal Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino

 

Con il patrocinio di

GAI – Associazione Circuito Giovani Artisti Italiani

SGI – Società Geologica Italiana

SPI – Società Paleontologica Italiana

 

Media partner

La Rivista della Natura

Allegati: 
Eventi