Irene Brigitte

Musica Classica E Contemporanea
Pop/rock/black/world Music
Scrittura
Video & Sound Art
Irene
Brigitte
Città
Montegalda
Nazione di nascita
Italia
Provincia
Vicenza
Età
33
Profilo

Irene Brigitte (Trieste, 1989) si diploma in Canto Rinascimentale e Barocco presso il Conservatorio di Vicenza “Arrigo Pedrollo” con Gemma Bertagnolli. Parallelamente è attiva come autrice e interprete di canzoni. Della sua produzione discografica ricordiamo la colonna sonora per “La santa che dorme” (2016), cortometraggio selezionato dal Festival di Cannes, l’edizione critica della messa medievale di Du Fay “Se la face ay pale” (2017; Amadeus) diretta da Claudia Caffagni, la partecipazione alla compilation WAV Women Against Violence (2018; Cabezon Records) e la collaborazione con l’ensemble Arte Minima nel disco “In splendoribus” (2022) dedicato alla musica rinascimentale portoghese.

Si può quindi affermare che la voce di Irene Brigitte ha radici che si nutrono sia di musica folk-pop, sia del repertorio barocco. Attiva nel campo della popular music, ha cantato in vari festival, tra cui Suoni di Marca, The Great Yonder, Aeson, Abilitante Social Fest, Stazione di Topolò e Nuove Impressioni. Contemporaneamente approfondisce lo studio della musica antica attraverso varie masterclass con cantanti come Maria Cristina Kiehr, Emma Kirby, Lia Serafini e Christian Hilz. Ha cantato come solista e corista in vari festival, come Trento Musica Antica, Hausmusik – Wunderkammer, Il Mese della Musica del Duomo di Milano, le Conversazioni con i classici nel Teatro Olimpico di Vicenza. Il suo soggiorno portoghese l’ha portato a collaborare, oltre che con il già citato ensemble Arte Minima, con la JOP – Jovem Orquestra Portuguesa nella realizzazione del “Pigmalion” di Rameau (Casa das Artes, Porto) e con l'Esmae’s Recorder Consort per una registrazione destinata al MedRen (Medieval and Renaissance Music Conference 2021).

Dà regolarmente concerti con vari progetti, inclusi O Vive Rose Ensemble, Lucernari e Canary Pipe, un duo con l’arciliutista Ilaria Fantin con il quale è stata invitata da Radio Rai3 per un concerto all’interno del programma “La stanza della musica”.