Stefano Diglio

Arti Visive
Fotografia
Grafica E Illustrazione
Musica Classica E Contemporanea
Scrittura
Teatro
Stefano
Diglio
Città
Roma
Nazione di nascita
Italia
Provincia
Roma
Età
32
Profilo

Nato a Roma, si appassiona sin da piccolo all'arte, ma è solo dopo gli studi di scuola superiore che decide di prendere in considerazione studi artistici. Si iscrive prima a dei corsi di disegno presso la Scuola internazionale comics e università popolare di Roma per poi Laurearsi all'Accademia di Belle Arti di Roma in Pittura . Durante il periodo di studi, affronta diversi campi, scultura, incisione, fotografia, disegno e molto altro. Non mancano le partecipazioni a Mostre, come la Manifestazione "Lega'mi Un segno nel parco" dove insieme ad altri Artisti  realizza un opera in travertino dal titolo "Il giardino di pietra", un'opera di spazialità e continuità, un giardino zen realizzato con l'idea che questo si trasformi nel tempo ad opera di altri. Successivamente espone per la mostra "Immagina La Parola" presso la chiesa Santa Maria Portae Paradisi e L'università Pontificia. Non smette di ampliare le sue conoscenze, ottiene infatti la qualifica di Pittore e Decocoratore di scene teatrali. Tra il 2015 e il 2016 lavora presso il museo di Roma Palazzo Braschi come volontario, realizzando diversi interventi di gruppo all'interno di alcune mostre temporanee e per una di queste esegue in occasione del finissage, un'esibizione con il sassofono. Siamo nel 2018 quando partecipa insieme ad un gruppo di curatori alla mostra Pulsazioni tenutasi all'interno degli spazi espositivi dell'ex mattatoio e successivamente nel gennaio 2019 alla mostra dedicata all'artista Paolo Picozza per conto dell'associazione culturale a lui dedicata. Nell'aprile dello stesso anno partecipa all'evento TedexRoma tenutosi alla Nuvola di Fuksas. Nel 2021 conclude un percorso magistrale in Comunicazione e Didattica dell'Arte.