Elio Rosalba Bonaccini

Arte Pubblica
Arti Visive
Danza
Teatro
Video & Sound Art
Elio Rosalba
Bonaccini
Città
Firenze
Nazione di nascita
italia
Provincia
Firenze
Età
28
Profilo

Elio Rosalba Bonaccini è attivo nel campo delle arti performative e della videoarte, con un particolare interesse per l'ibridazione tra scrittura, performance e linguaggi multimediali.

Nato a Firenze nel 1994 si è formato tra l'Italia e Parigi in ambito teatrale e performativo. Si laurea in DAMS presso l'Università degli Studi di Firenze e in Teatro e arti performative presso l'Università IUAV di Venezia. Frequenta laboratori di recitazione, movimento e drammaturgia con, tra gli altri, Chiara Lagani, Gabriele Vacis, Gianluigi Tosto, Collettivo Cinetico, Rimini Protokoll, Federico Bellini, Fabrizio Sinisi, Kiasa Nazeran, Virgilio Sieni.

Nel 2019 realizza insieme a Est Coulon Lost in Transition, cortometraggio di videoarte sul percorso di affermazione di genere che viene selezionato presso Asolo Art Film Festival 2019, Salento Rainbow FilmFest 2020, Biennale Marte Live 2022. Nel 2020 partecipa a Biennale College Teatro con Umberto Angelini (Triennale Milano Teatro) e nel 2021 viene selezionato per Biennale College ASAC. Scrivere in residenza. Scrivere di teatro. Nel 2021 è interprete nella performance installativa The Soul Expanding Ocean #2. Isabel Lewis di Isabel Lewis curata da Chus Martinez e prodotta da TB21 Academy presso Ocean Space, Venezia.

Nel 2022 partecipa alla residenza YouTHeater presso il Teatro del Parco (Parco della Bissuola, Mestre, Venezia) promossa dall'assessorato alla cultura del Comune di Venezia e dalle associazioni Live Arts Cultures, Farmacia Zooé, Macaco e alla mostre collettive Estremi Elastici (Officina Giovani, Prato), a conclusione del laboratorio "Fare Arte Contemporanea" promosso da Estuario Project Space ( Matteo Innocenti, Enrico Vezzi, Roberto Fassone, Virginia Zanetti, Serena Becagli, Dania Menafra, Marina Arienzale, Francesca Biagini) all'interno del progetto "Giovani Talenti"; Corpi Scomodi curata dal collettivo Innesco presso il complesso delle Ex Leopoldine a Firenze. Nel 2022 realizza Memorie dal Sottopasso, cortometraggio che coniuga happening, performance e video-arte sul tema della città sotterranea, selezionato nella rassegna di drammaturgia e video-arte sperimentale "Umbilicus Contest" presso il Teatro della Visitazione, Roma.