Marika Di Remigio

Danza
Fotografia
Teatro
Video & Sound Art
Marika
Di Remigio
Città
Milano
Nazione di nascita
Italia
Provincia
Milano
Età
26
Profilo

Marika Di Remigio inizia a studiare danza in diverse scuole della città di Milano, successivamente si avvicina al linguaggio contemporaneo frequentando nel triennio 2016-2019 il Centro di Alta Formazione per la Danza ArteMente. Danza per il coreografo Lukas Timulak (Nederlands Dans Theater) nella performance A Place Between (Teatro Pimoff, 2019), per Silvia Gribaudi in #Oggièilmiogiorno e per il festival Radic’arte azioni danzate per la comunità. Performa, inoltre, come attrice nel videoclip del brano ITACA della cantautrice Mara Bosisio. Durante gli anni di formazione si avvicina alla creazione coreografica, a giugno 2019 porta scena il suo primo lavoro OMAGGIO al Teatro PimOff di Milano e nell’ottobre 2019 partecipa con lo stesso progetto alla sezione YOUNGUP! dell’Hangartfest di Pesaro. Il suo ultimo lavoro SATURNO II è finalista del bando Call from the Aisle presentato all’interno del LiberArti Corsie Festival 2021 presso lo spazio Corsia Of Centro di Creazione Contemporanea (Perugia, ottobre 2021) e del bando Residanza – la casa della nuova coreografia 2021 promosso da Movimento Danza in collaborazione con il Teatro di Napoli – Teatro Nazionale (Napoli, dicembre 2021). Il progetto ha inoltre preso parte alla residenza artistica the Workroom Vapore presso la Fabbrica del Vapore di Milano (luglio, 2021). Da ottobre 2021 segue il progetto di formazione e co-progettazione Catch Up! Back To The Future promosso da Ecate Cultura, in collaborazione con Future Days per l'Adriano Community Center, Risonanze Network e Dominio Pubblico, il progetto si inserisce nell’ambito del bando Sottocasa di #Lacittàintorno, programma di Fondazione Cariplo. Insieme a Federica Mocchetti e con l’aiuto del graphic designer Marco Peroni crea il progetto WHYNOT, uno spazio – non spazio, tra gli obiettivi vi è la volontà di far conoscere nuove modalità performative, di cui il movimento corporeo ne è senza dubbio il cuore pulsante. La città non diviene soltanto contorno ma viene riscoperta, andando a ricercare un rapporto tra movimento e spazio urbano.

Opere