Federico Pinna

Altro
Teatro
Federico
Pinna
Città
Sassari
Nome del gruppo
Pico Piconius
Nazione di nascita
Italia
Provincia
Sassari
Età
25
Profilo
- Federico Pinna, in arte Pico Piconius:​Poeta e paroliere, amante di svariati vini rossi. I suoi testi vanno dall'universale al personale, danzando incauti tra amore, sesso, società, esistenza delle cose e condizione umana, con tocco tragicomico. Inizia a scrivere nel non troppo lontano 2014, dopo l'ennesima crisi esistenziale. Nel 2015, sotto consiglio di un caro (e raro) professore del liceo, partecipa a incontri tra poeti del mercoledì notte, entrando a far parte di un collettivo chiamato Grande Nave Madre. Nel 2016 prende coraggio, iscrivendosi al suo primo poetry slam, attraverso l'associazione Poetry Slam Sardegna. Viene così ammesso per tre anni consecutivi alle finali regionali. Ha partecipato a numerosi slam, concorsi poetici, eventi artistico-culturali, nonché prodotto canzoni collaborando con altri cari amici artisti. Dopo un esilio volontario di tre mesi in un paesino freddo della Baviera, torna più deciso che mai per seguire la sua vocazione. Così inizia un percorso più intenso di formazione, che lo spinge a organizzare una rassegna poetica, a portare il suo spettacolo di poesia e musica in diversi locali e a fondare il collettivo Divagabondi - Spoken Club, col qualche porta diverse letture vagabonde per la sua città e contenuti sulle rispettive pagine Instagram e Facebook. Attualmente studia teatro presso la Scuola Teatro Arsenale di Milano e lavora per finanziare la sua ricerca artistica.​Formazione, spettacoli, social   Inizialmente si forma sul campo, utilizzando le gare di slam poetry come palestra per migliorare le proprie capacità di scrittura e interpretazione del testo. Arriva alle finali regionali per tre stagioni consecutive dal 2016 al 2018, per poi seguire un corso di teatro tenuto da ArtsTribù con Michele Vargiu, Federica Seddaiu e Luca Losito; corso che gli permetterà di seguire un workshop di improvvisazione teatrale tenuto da Francesco Burroni.    Tra il 2018 e il 2019 frequenta un corso di scrittura teatrale con Michele Vargiu e partecipa al workshop La Drammaturgia del Corpo, tenuto dallo stesso Vargiu e da Tommaso di Battista.   Ora sta intraprendendo lo studio del metodo Lecoq presso la Scuola Teatro Arsenale di Milano.   Ad oggi ha portato i suoi spettacoli di poesia (e poesia in musica) in diversi locali della sua città:​- Canti di due poveri Artisti di Nicchia - Funky Stuff Live Café (Sassari, 03/03/2018); Cabussò Spazio Espositivo (Alghero, 23/03/2018); BirrAjò (Sassari, 16/08/2018); in compagnia di Edoardo Usai, in arte Anicefamusica;- Si offre corpo d'uomo - Bistrot Piacere Nero (Sassari, 14/11/2018); in compagnia di Eleonora Becattini (live painting), Laura Garau e Fabio Casula (voce e chitarre). Prima data di una rassegna di poesie chiamata Spoken World, organizzata interamente da lui stesso, con inizio a Novembre 2018 e fine ad Aprile 2019;​- L’Amore è cosa Ruvida - BirrAjò (Sassari, 26/04/2019); in apertura alla rassegna poetica Divagaversi, organizzata insieme ai ragazzi del Divagabondi - Spoken Club;​   Si è inoltre esibito: nel 2016 come ospite sul palco dell'Informagiovani Music Contest e nel 2018 per L'Informagiovani Art Wars, proponendo uno spettacolo di poesia, musica e live painting, in compagnia di Eleonora Becattini (ai pennelli) e Laura Garau (alla chitarra); all'apertura di un Secret Show di Alessandro Burbank, durante il suo tour in Sardegna; per gli appuntamenti di Comunicare L'Ambiente tenuti nella sala conferenze Fondazione di Sardegna (Sassari), in collaborazione con l'associazione Ma...Donne e l'associazione studentesca DADA, con delle letture tratte da Le Città Invisibili di Italo Calvino. Partecipa a Ottobre in Poesia per due date del 2018. Il 28 febbraio del 2019 organizza e presenta, insieme a Helel Fiori, L’Ultima Parola Poetry Slam, a L’Ultimo Spettacolo (Sassari). Il 10 maggio 2019 collabora con Dialoghi Senza Frontiere, portando uno spettacolo di poesia e musica per promuovere l'integrazione dei ragazzi provenienti dai centri sociali. Sui social- picopiconius, Instagram; profilo personale;- pico_onlypoetry, Instagram; profilo dove pubblica i suoi testi;- divagabondi_spokenclub, Instagram; aggiornamenti su eventi artistici organizzati dal collettivo, letture e giochi di scrittura;- piconius_visualpoetry, Instagram; esperimento di poesia visiva, in fase di sviluppo.