Marcella Cilona

Arte Pubblica
Arti Visive
Computer & Digital Art
Fotografia
Gastronomia
Grafica E Illustrazione
Scrittura
Urban & Street Art
Video & Sound Art
Marcella
Cilona
Città
Parma
Nazione di nascita
Italia
Provincia
Parma
Età
27
Profilo

«Se mi chiedessero cos’è l’arte: risponderei che è un’ideale, la mia casa, l’amica migliore che potessi avere e mi ha insegnato che può essere una preghiera quando mi sento sola, che può essere il mio pane quotidiano,  che essere creativa ed empatica sono due pregi, ma anche due difetti. Mi ha insegnato ad essere me stessa. Che osservare significa capire, e se non capisco, capirò. Arte è pazienza, essere artista è una continua sconfitta. Ma cadendo si  impara a camminare. Non esiste viaggio senza il cammino.» Marcella Cilona

Nel 2018 mi laureo all’ Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria dove dopo cinque anni di intenso studio conseguo il titolo di «Diploma in Arti Visive e discipline dello spettacolo – Pittura» con un punteggio di 110/110 e lode presentando la tesi sperimentale dal titolo: «Empatia». Empatia deriva dal greco en-phatos (sentire dentro), viene introdotta in psicologia parlando di partecipazione profonda all’ esperienza di un altro essere. Il corpo finale della tesi è esso stesso un opera d'arte ovvero un libro d’artista rilegato con la tecnica origami chiamata: «Crown binding». Due lastre di zinco lavorate con acidi fanno da armatura a fogli di carta rosaspina dipinti con pigmenti naturali. Interamente ideato e realizzato da me, accompagnato da un approfondimento sui nuovi linguaggi artistici dell’ arte relazionale, una delle correnti più influenti dell’ultimo ventennio, legate alle teorie del critico d’arte francese Nicolas Bourriaud.

Nel 2019 nasce "Marcella collection", autofinanziandomi ho dato vita a una collezione di Tote-bag e pochette  con la stampa delle mie illustrazioni originali. Ho scelto la bag di Westfordmill perché usano cotone 100% organico lavorato senza pesticidi, utilizzando metodi naturali. Ciò significa che è meglio per l’ambiente. Il mio obbiettivo è ridurre l’uso delle borse di plastica e di carta per essere a impatto zero sull’ ambiente. 

Negli anni mi sono avvicinata al mondo dell'illustrazione da autodidatta, perché trovo che sia il mezzo più contemporaneo ed inoltre di facile lettura. Adoro disegnare e colorare ad acquerello. Ma per crescere si deve sperimentare quindi la mia pittura spazia tra vari materiali. Lavoro anche in digitale con programmi quali Photoshop e InDesign. Non disprezzo l'utilizzo dei social perché mi danno la possibilità di mostrare il mio lavoro ad un pubblico, per me il confronto tra artista e pubblico è fondamentale, mi piace l'arte non fine a se stessa ma che sfocia nell'antropologia come approccio verso "l'altro". 

Mi piace studiare e assere sempre aggiornata, per questo sto lavorando per diventare insegnante di discipline artistiche e poter trasmettere la mia conoscenza a chi come me vuole esprimersi attraverso il disegno e la creatività usando la fantasia.