Veronica Tierri

Arte Pubblica
Arti Visive
Computer & Digital Art
Fotografia
Grafica E Illustrazione
Scrittura
Teatro
Video & Sound Art
Veronica
Tierri
Città
Bologna
Nome del gruppo
Veronica
Nazione di nascita
Italia
Provincia
Bologna
Età
34
Profilo

Formazione

| 2018 | Master di I Livello in Metodologie Didattiche, Psicologiche, Antropologiche e Teoria e metodi di progettazione, Università      degli studi "Dante Alighieri", Reggio Calabria.

| 2014 | Laurea specialistica in Fotografia, Accademia di belle arti di Bologna.

| 2011 | Laurea Triennale in Scenografia, Accademia di belle arti di Firenze.

Esposizioni

| 2019 | Mostra personale, Villa Sorra, Castelfranco Emilia (MO).

| 2014 | Mostra collettiva, #Fautographie, Pomezia Uno Gallery, Milano.

| 2014 | Mostra collettiva, Premio Arte Rugabella, Villa Rusconi, Castano Primo (MI).

| 2014 | Mostra collettiva, SI FEST, Immagini Festival di Savignano sul Rubicone.

| 2014 | Mostra collettiva, Art City, Accademia di belle arti, Bologna.

| 2010 | Mostra collettiva con pubblicazione catalogo, Centro per l’arte contemporanea L. Pecci, Prato.

| 2010 | Mostra collettiva con pubblicazione catalogo, Museo degli Innocenti, Firenze.

| 2009 | Mostra collettiva, Mediateca Regionale Toscana, Firenze.

| 2009 | Mostra collettiva, Casa della Creatività, Firenze.

Premi

| 2015 | Primo Premio, Arti visive - Fotografia, Premio Nazionale delle Arti Claudio Abbado, Roma.

| 2014 | Primo Premio, Biennale delle Arti, Molinella (BO).

Pubblicazioni

| 2015 | Pubblicazione dell'opera "Rocco" sulla rivista "Il Fotografo" Storie, talenti e immagini n. 271.

| 2013 | Collaborazione per la realizzazione del Catalogo “Accademie Patrimoni di belle arti”, Miur-Afam, Ed. Gangemi, Napoli.

| 2012 | Collaborazione per la realizzazione del Catalogo “Start Point” 2011/2012, Accademia di belle arti di Firenze.     

Collaborazioni

| 2013 | Fotoreporter Art City - MAMbo - Bologna.

 

 

Veronica Tierri nasce a Castrovillari (Cs) nel 1987.

Dopo essersi laureata in Scenografia presso l’Accademia di belle arti di Firenze, decide di dedicarsi anche alle arti visive ed alla fotografia iscrivendosi al Biennio Specialistico dell’Accademia di Belle arti di Bologna dove si laurea nel 2014.

Nel 2018 consegue un Master di I Livello in “Metodologie didattiche, psicologiche e antropologiche”.

In continua sperimentazione, la sua ricerca artistica è sempre ben studiata per essere originale, d’impatto ed anche meditativa; le immagini fotografiche diventano il suo principale mezzo di comunicazione in qualsiasi circostanza.

Colleziona e riutilizza fotografie scattate dagli altri, immagini trovate in archivi, mercatini dell’usato, nei cestini dei laboratori di fotografia. Preleva le immagini dall’enorme flusso della comunicazione contemporanea, dai siti internet e dai social network; le archivia, se ne appropria, le associa tra loro, a volte le manipola in cerca di nuovi eventuali significati.

L’azione di ricercare, recuperare, archiviare per poi riproporre, assume socialmente, oltre che artisticamente, un ruolo rilevante: con estrema curiosità studia e si ispira alle realtà che la circondano realizzando così progetti di valore antropologico e documentaristico.

Immagini, video, storie, suoni e diverse forme del passato e del presente diventano il punto di partenza per nuove immagini, video, storie, suoni e forme.

Le sue opere sono state esposte in diverse mostre collettive.

Nel 2015 l’opera “PHOTORECOVERY_MEMORIERIPRISTINATE” viene esposta nella Galleria dell’Accademia di Belle arti di Bologna, in Villa Rusconi a Castano Primo (MI) in occasione del Premio Arte Rugabella e partecipa, ottenendo un grande successo al SI FEST - Immagini Festival di Savignano sul Rubicone.

Nel 2014 espone parte della sua serie fotografica “ABB ERR ACTION (open project) nella galleria milanese Pomezia Uno Gallery. Nello stesso anno espone due enormi ritratti della serie “FACE_TO_FACE” nella mostra collettiva Arte Fiera 2014 – Circuito Art City a Bologna.

Negli anni passati ha esposto alcune sue opere fotografiche presso il Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci – Spazio collezione di Prato (FI) ed anche presso il Museo degli Innocenti di Firenze.

Collabora alla realizzazione di cataloghi e riviste di arte e di fotografia.

Nel 2013 ha collaborato per la realizzazione del Catalogo “Accademie patrimoni di belle arti”, MIUR- AFAM, Ed. Gangemi, Napoli.

Sempre nello stesso anno ha collaborato con la rivista UrbanReflex nata dalla collaborazione tra l’Accademia di belle arti di Bologna e l’IBC (Istituto per i beni artistici e culturali dell’Emilia Romagna).

Nel 2012 e nel 2010 ha collaborato per la realizzazione del Catalogo “Start Point” dell’Accademia di belle arti di Firenze.

Nel 2015 si aggiudica il Primo Premio Nazionale delle Arti Claudio Abbado, Primo premio arti visive sezione Fotografia.

Nel 2014 vince il Primo Premio della Biennale delle arti di Molinella (BO).

Attualmente oltre a portare avanti la sua ricerca artistica, in giro per l’Italia, pratica la libera professione di fotografo e graphic designer collaborando con diversi enti pubblici e privati. È docente a contratto a Bologna.

Occasionalmente organizza corsi di formazione e laboratori creativi per adulti e bambini.