Camilla Brison

Camilla Brison

  • SCRITTURA
  • TEATRO

Nato a: Milano

Vive a: MIlano - Milano

Età: 32

Sito internet: https://camillabrison.wixsite.com/camillabrison

Biografia

p.p1 {margin: 0.0px 0.0px 12.0px 0.0px; text-align: justify; line-height: 17.0px; font: 11.0px Helvetica; -webkit-text-stroke: #000000} span.s1 {font: 12.0px Times; font-kerning: none} span.s2 {font-kerning: none}

 Camilla Brison si è laureata in Scienze dei beni Culturali presso Università degli Studi di Milano e Université de Nîmes e a Londra ha conseguito il Master in Advanced Theatre Practice presso la Royal Central School of Speech and Drama.
Nel 2018 è finalista con No land lady, di Greta Cappelletti, del bando Giovani Registi under 30 della Biennale di Venezia.

Biografia completa
Lo spettacolo è anche vincitore del Bando Cura 2020 e sarà in produzione nello stesso anno.
Come regista ha diretto Una Marchesa ad Assisi di Ippolita Baldini ed Emanuele Aldrovandi, Sterili di Maria Teresa Berardelli, testo vincitore del Premio Riccione/Tondelli 2009, 3 Novembre della stessa autrice e Vuoti di Memoria di Laura Tassi, Greta Cappelletti e Lorenzo Piccolo.
Come assistente alla regia ha lavorato per Il Macello di Giobbe di Fausto Paravidino e La vita Ferma di Lucia Calamaro, Queen Lear di Nina’s Drag Queen e Per il tuo bene di Pier Lorenzo Pisano.
Dal francese ha tradotto Kif Kif di Pietro Pizzuti, George Kaplan, del Frédéric Sonntag per il Teatro Valle Occupato e Sicilia e Tunisia di Clyde Chabot per MET- Teatro Metastasio di Prato; dall’inglese ha tradotto Lessons Sweet and Honourable di Edward Fortes e Angry di Philip Ridley per Intercity Festival di Sesto Fiorentino.
Dal 2019 è regista di audiolibri per Emons. È stata membro del Comitato di Lettura e del laboratorio CRISI condotto da Fausto Paravidino dal 2012 al 2015 e commissaria per il Premio Riccione per il Teatro 2015 e 2017. Grazie al finanziamento del bando Torno Subito della Regione Lazio, dopo un periodo di ricerca in collaborazione con la Maison Antoine Vitez di Parigi, nel 2019 ha creato con Edward Fortes e Anna Landi Italy Uncovered, rassegna di drammaturgia italiana contemporanea presso il 503 Theatre di Londra.