DaM Giovani Designer per i Musei Italiani

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA' CULTURALI E DEL TURISMO - Direzione Generale Musei
COMUNE DI MODENA – Giovani d'Arte
GAI Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani

presentano

DaM

Giovani Designer per i Musei Italiani

I Edizione.  Pinacoteca Nazionale di Siena
 

1 - OGGETTO E FINALITÀ DEL CONCORSO 

“DaM -  Giovani Designer per i Musei Italiani” è un progetto promosso da Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo - Direzione Generale Musei insieme con Comune di Modena - Giovani d'Arte  e GAI Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani con l'obiettivo di sollecitare una riflessione su forme nuove di fruizione dei musei e dei luoghi della cultura. 

Il concorso si rivolge a giovani creativi – designer, artisti, architetti, studenti - under 35 invitandoli a elaborare un progetto riferito all'accessibilità e ai mezzi di comunicazione per migliorare l'accoglienza del pubblico e dell'utenza della Pinacoteca Nazionale di Siena.

L’obiettivo è affrontare il tema del cambiamento nell'ambito museale, in particolare in merito alla comunicazione a tutti i livelli del patrimonio culturale italiano, ai servizi e all'accoglienza del pubblico, investigando anche le opportunità provenienti dal digitale, dalla realtà aumentata, dall'esperienza emozionale.

Il presente bando è focalizzato sui servizi della Pinacoteca Nazionale di Siena per migliorarne l'accessibilità, ampliarne l'esperienza culturale, arricchirne la fruibilità e le emozioni attraverso l'ideazione di contenuti e dispositivi innovativi.

I candidati sono invitati a presentare progetti di Design dei Servizi, innovativi e originali, in cui vengano coniugati i diversi aspetti della comunicazione (pannelli, didascalie, cartellonistica, sistemi di orientamento, definizione dei percorsi di visita) ed eventuali applicazioni virtuali.

L’iniziativa prevede:

  • la raccolta di progetti e la successiva selezione da parte di una apposita Commissione di valutazione;
  • l’attribuzione di n. 1 Premio per il progetto vincitore e di n. 2 Premi per progetti ritenuti di particolare interesse;
  • la realizzazione di una pubblicazione e di una mostra di presentazione dei progetti più significativi e originali;
  • l'utilizzazione del progetto preliminare presentato dal vincitore come base per l’elaborazione, con l’eventuale coinvolgimento del vincitore stesso, di un progetto esecutivo utile nel caso di realizzazione dell'intervento.

Il concorso riguarda servizi fortemente legati alla realtà fisica del museo.

Si tratta di progettare servizi che riguardano un aspetto specifico della fruizione di un museo, ponendo al centro l’esperienza complessiva dell’utente (pianificando e organizzando ad esempio gli artefatti comunicativi e materiali, i gesti e le azioni dei visitatori, le infrastrutture, i device tecnologici o le interfacce, ricostruendo il percorso che l'utente compie durante la fruizione del servizio) con lo scopo di migliorarla in termini di qualità ed interazione tra fornitore del servizio e consumatore finale.

Oggetto delle proposte potranno perciò essere il concept di servizio, la mappa dell’offerta, l’identità comunicativa e valoriale, i sistemi di comunicazione fisici e virtuali che costituiscono le evidenze del servizio, investigando eventualmente anche le opportunità provenienti dal digitale, dalla realtà aumentata, dall'esperienza virtuale applicate ai servizi e alla comunicazione del nostro patrimonio culturale.

La proposta progettuale dovrà inoltre considerare sostenibilità economica, fattibilità tecnologica e compatibilità col contesto in cui si sviluppa.

Per quel che riguarda l’accessibilità, il progetto potrà valutare anche come favorire l’accesso all’esperienza da parte di soggetti non sempre al centro della progettazione museale, quali bambini, anziani e persone con disabilità. 

 

2 - LA PINACOTECA DI SIENA 

La Pinacoteca Nazionale di Siena inaugurata nel 1932 con l'ordinamento scientifico di Cesare Brandi conserva il più importante nucleo di pittura senese medievale (i cosiddetti "fondi oro") ; ha sede nei Palazzi Brigidi (XIV sec.) e Bonsignori (nucleo originale del XV secolo, restauri in stile nel XIX).
L’accesso al museo avviene da sud; sulla sinistra si trova la biglietteria, sulla destra la scala di accesso ai piani superiori. Il cortile, porticato su tre lati, con un tabernacolo affrescato, ospita alcuni reperti archeologici e opere lapidee cinquecentesche.

L’ordinamento cronologico prevede l’inizio della visita al secondo piano, dove si trovano opere che vanno dalle origini della pittura senese al Quattrocento.

Il primo piano ospita la pittura del tardo Rinascimento, del Cinquecento e Seicento; nel ballatoio affacciato sul cortile sono collocati importanti  dipinti provenienti dal palazzo Reale mediceo.  Sullo stesso piano una sala con affaccio sulla città ospita sculture con rilievi e lapidei del Trecento e del Quattrocento.
La complessità della struttura e l’ordinamento cronologico invertito per i due piani crea problemi di orientamento; la proposta progettuale deve mirare dunque non solo a illustrare aspetti storico-artistici anche diversi fra loro, ma anche a dirigere nel modo migliore il visitatore in modo che possa scegliere con sicurezza il percorso da seguire, sia esso cronologico e affidato all’organizzazione delle sale, sia esso tematico.

La struttura non è dotata di rete wi-fi. Il museo è percorribile per i disabili motori attraverso ascensori e montascale.

Informazioni aggiornate (indirizzo, orari di visita, collezioni) possono essere reperite sul sito: http://pinacotecanazionale.siena.it/. Per ulteriori informazioni contattare: pm-tos [dot] pinacoteca-si [at] beniculturali [dot] it

È possibile scaricare fotografie e planimetrie nelle pagine dedicate a DAM a questo link

 

3 – REQUISITI DI AMMISSIONE

Il presente Bando si rivolge a candidati (singoli o riuniti in gruppi) che  presentino i seguenti requisiti:

  • età compresa tra i 18 e i 35 anni compiuti
  • nazionalità italiana o stranieri con residenza in Italia da almeno 1 anno


I requisiti di ammissione devono essere posseduti alla data di scadenza del presente Bando.

In caso di gruppi o collettivi, tutti i componenti del gruppo dovranno possedere i requisiti sin qui indicati e i loro dati dovranno essere chiaramente indicati nel modulo di partecipazione.

Nella candidatura dovrà essere individuato un solo referente/capogruppo operativo che sarà l’unico responsabile e referente nei confronti degli Enti promotori.

In caso di collettivi chi presenta la propria candidatura come singolo non può presentarsi come membro di un gruppo e viceversa, sia in caso di gruppi informali che in caso di soggetti con personalità giuridica.



4 – MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE (CARATTERISTICHE DEL MATERIALE ED ELABORATI RICHIESTI)

I candidati devono presentare progetti di loro proprietà intellettuale, innovativi e originali e tali che non si configurino come copie di servizi esistenti protetti da diritto d’autore e/o copyright.

Ogni candidato può presentare una sola proposta.

Nella redazione del progetto, i candidati dovranno fare riferimento, per la comunicazione tradizionale, alle Linee guida per la comunicazione nei musei disponibili all'indirizzo: http://musei.beniculturali.it/wp-content/uploads/2017/01/Linee-guida-per-la-comunicazione-nei-musei-segnaletica-interna-didascalie-e-pannelli.-Quaderni-della-valorizzazione-NS1.pdf

Ogni candidato dovrà fornire:  

A) il modulo di partecipazione compilato in tutte le sue parti secondo il modello allegato al presente bando, corredato da fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità e debitamente sottoscritto.

Nel caso di candidati stranieri è richiesta in aggiunta una Auto-dichiarazione sostitutiva del Certificato di residenza che attesti la residenza in Italia da almeno 1 anno;

Nel caso di candidatura presentata da un gruppo, deve essere compilata e debitamente firmata una scheda per ogni componente, con la nomina del referente per il gruppo. 

B) curriculum vitae personale del partecipante o, in caso di gruppo, di ogni componente; 

C) un dossier di presentazione del progetto, in formato PDF con orientamento orizzontale da guardare prevalentemente a schermo, contenente:

C1-  l’idea base, il “what if” che genera il progetto;

C2 - nome e concept del progetto;

C3 –servizi ed elementi progettati comprendenti almeno una proposta esemplificativa per ogni tipologia di seguito indicata:

-          Pannelli (almeno due tipologie: per la sezione / opere e per raccontare l’edificio)
-          Didascalie
-          Cartellonistica/sistemi per l’orientamento e percorsi di visita sia analogici che digitali
-          Banner esterno all'edificio
-          Supporti per la cartellonistica, i presidi di sicurezza, gli impianti (es. portacavi)
-          Sedili di sala
-          Area di accoglienza al pubblico / biglietteria
-          Percorsi di visita (percorso generale e proposta di almeno un percorso tematico)
-          Eventuali sistemi di comunicazione virtuale provenienti dal digitale, dalla realtà aumentata, dall'esperienza emozionale

C4 - uno storyboard dell’esperienza utente (customer journey) che illustra il funzionamento della proposta di comunicazione nelle varie fasi;

C5 - proposta in pdf di una brochure (pieghevole A4 fronte-retro) utile all’orientamento generale e a porre in evidenza gli elementi di maggiore importanza nel/del museo

C6 - il business model o una breve descrizione della fattibilità economica;

C7 – due pannelli in formato digitale pdf per la stampa in formato 70x100cm con la presentazione sintetica del progetto (testo e immagini) che verranno utilizzati in caso di eventuale mostra.

D) a discrezione del partecipante: un video, della durata da 1 a 3 minuti massimo, in formato .mov (o comunque tra i più diffusi), che illustri l’idea proposta in sintesi in tutte le sue componenti; la tecnica è libera (riprese di ‘attori’ che simulano la user experience, disegni, animazioni, montaggio di fotogrammi e ogni altra tecnica che si ritenga idonea).

E) A discrezione del partecipante sono ammesse ulteriori integrazioni rispetto al materiale richiesto per l'ammissione.

 

5 – TEMPISTICHE - INVIO DELLE CANDIDATURE (TERMINI E MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE)

Le candidature dovranno pervenire entro e non oltre le ore 13.00 (ora italiana) del giorno 14 giugno 2018.

Il termine di scadenza per la presentazione delle domande è relativo a data e ora di avvenuta ricezione da parte della Segreteria del Concorso secondo le modalità indicate di seguito (non faranno fede data di invio e/o timbro postale).

Ogni candidatura, predisposta secondo le specifiche di cui al punto 4, dovrà essere inviata in una unica soluzione esclusivamente con una delle seguenti modalità, specificando nell'oggetto “DaM – giovani designer per i musei italiani”:

  • come allegato, (peso massimo 10 mega) tramite casella di posta elettronica certificata personale e invio all'indirizzo PEC della segreteria: cultura [at] cert [dot] comune [dot] modena [dot] it
  • utilizzando servizi di file transfert via email quali We Transfer, Dropbox o similari (che rilascino ricevuta di download) all’indirizzo email: info [dot] cultura [at] comune [dot] modena [dot] it

Per concordare eventuali sopralluoghi e per informazioni esclusivamente relative al museo si prega di contattare la dottoressa dott.ssa Maria Mangiavacchi, tel 0577-286143 (Pinacoteca Nazionale di Siena); 0577-41246 (Polo museale della Toscana, Palazzo Chigi Piccolomini alla Postierla).

Eventuali richieste di chiarimenti dovranno pervenire esclusivamente tramite posta elettronica all'indirizzo info [dot] cultura [at] comune [dot] modena [dot] it

Le risposte alle domande pervenute verranno periodicamente pubblicate sul sito www.giovaniartisti.it a disposizione di tutti gli interessati.

 

6 – SELEZIONI

La valutazione delle candidature e l’individuazione del vincitore compete a una Commissione nazionale. La Commissione, il cui giudizio è vincolante e insindacabile, sarà formata da esperti, tecnici e operatori del settore e rappresentanti istituzionali.

Non potranno partecipare alla commisione parenti e affini fino al terzo grado del candidato, i professionisti che abbiano un qualsiasi rapporto di lavoro con uno o più candidati, ovvero con le società in cui uno o più candidati abbiano partecipazioni dirette o indirette.

La Commissione selezionerà, tra i candidati, gli autori dei progetti ritenuti più originali, significativi e qualitativamente validi secondo i seguenti criteri:

  1. equilibrio tra valenze creative e innovative e  capacità di dialogare col contesto monumentale senza prevaricarlo
  2. efficacia comunicativa, facilità di comprensione, lettura, uso e manutenzione dei supporti per migliorare l’accessibilità ai contenuti, siano essi tradizionali o di nuova concezione, sia da parte del pubblico che da parte del personale addetto;
  3. uso mirato del linguaggio visuale con proposta di schemi grafici immediatamente comprensibili anche per un pubblico di diversa lingua;
  4. coerenza dell'immagine coordinata;
  5. sostenibilità economica, fattibilità tecnologica e facile declinazione e replicabilità in altri Istituti culturali;
  6. attenzione al pubblico con disabilità sensoriali

La Commisiione potrà chiedere eventuali chiarimenti o integrazioni alla candidatura presentata.
Il primo Premio verrà attribuito al progetto che avrà ottenuto la valutazione complessivamente migliore in relazione ai criteri sopra descritti
Gli ulteriori due Premi verranno attribuiti a discrezione della Commissione, ai progetti che si distinguano per particolari aspetti meritevoli di menzione.La Commissione procederà alla proclamazione dei vincitori al termine delle fasi di selezione che si svolgeranno nel mese di giugno 2018.

I risultati verranno resi pubblici indicativamente a partire dal mese di luglio 2018 al termine delle procedure di verbalizzazione, secondo i tempi tecnici necessari e i calendari lavorativi disponibili.

 

7 – PREMI  DaM - I edizione.  Pinacoteca Nazionale di Siena   

La Commissione assegnerà i seguenti Premi:

  • 1* Premio (vincitore)   5.000 euro netti
  • 2° Premio (menzione)  1.500 euro netti
  • 3° Premio (menzione)  1.500 euro netti

I progetti premiati ed eventuali altri progetti ritenuti interessanti dalla Commissione verranno inseriti in una pubblicazione dedicata e presentati in una mostra allestita presso la Pinacoteca Nazionale di Siena.

La Commissione si riserva la facoltà di non attribuire uno o più Premi, qualora non riscontrasse nei progetti pervenuti le caratteristiche richieste.

L’elenco dei progetti premiati con i nominativi degli artisti selezionati ed eventuali ulteriori informazioni saranno pubblicati sui siti degli enti partner, i candidati selezionati riceveranno inoltre una email di segnalazione circa i risultati.

Non verranno rilasciati giudizi e/o commenti e/o motivazioni individuali.

Il progetto presentato dal vincitore potrà essere utilizzato come base preliminare per l’eventuale elaborazione di un successivo progetto esecutivo utile per la fattiva realizzazione dell'intervento museale. In tal caso verranno avviate le procedure necessarie per l’affidamento dei servizi e verrà, ove possibile, coinvolto nella progettazione anche il vincitore stesso.

 

8 – TERMINI DI ESCLUSIONE

L’esclusione automatica dal Bando, oltre che per inosservanza di quanto prescritto dallo stesso, potrà essere causata dal verificarsi di una delle seguenti condizioni:

  • Assenza dei requisiti di partecipazione al Bando (di cui all’articolo 3)
  • Candidature e documenti trasmessi con modalità e tempistiche diverse da quella previste nel Bando
  • Candidature incomplete, supporti digitali e/o file non leggibili, qualora il candidato non sia in grado di regolizzarirsi nel termine indicato dalla Commissione
  • Violazione del Diritto d’Autore
  • Violazione dell’obbligo di riservatezza per tutta la durata del Bando (di cui all’articolo 9)

 

9 – RESPONSABILITÀ E NORME GENERALI

  • La partecipazione al Concorso implica automaticamente l’incondizionata accettazione, da parte dei candidati, di tutte le condizioni, procedure e criteri stabiliti dal presente Bando.
  • I candidati si fanno garanti dell’originalità e della titolarità dei loro progetti.
  • In caso di contenziosi sull’originalità/paternità dei prodotti, l’unico responsabile sarà esclusivamente il progettista.
  • La partecipazione al Concorso è gratuita e non prevede costi di iscrizione.
  • La copia dei documenti di identità dei candidati vale come autocertificazione della titolarità e veridicità di quanto inviato.
  • Gli Organizzatori non si assumono responsabilità per materiali e/o documenti e/o dati-file spediti e non pervenuti né per qualsiasi problema o circostanza che possa inibire lo svolgimento o la partecipazione al Concorso, compresi eventuali problemi tecnici e/o tecnologici.
  • Gli Organizzatori si riservano il diritto insindacabile di prorogare la scadenza del Concorso o di riaprirlo, ovvero di revocare il Concorso già bandito.
  • La traduzione del presente Bando in una qualsiasi lingua ha solamente valore informativo, in caso di controversia farà fede il testo in italiano.
  • Non verranno fornite valutazioni preventive sull’ammissibilità delle candidature o sull’esito della selezione.
  • L’organizzazione declina qualsiasi responsabilità sull’utilizzo di materiale coperto da copyright o altri diritti.
  • Gli artisti, con la partecipazione al concorso, autorizzano l’uso delle immagini/video delle opere inviate con la candidatura per la promozione del progetto, la comunicazione istituzionale e le pubblicazioni legate all’iniziativa e, qualora risultasse vincitore della selezione, l’autorizzazione si intende estesa anche per le immagini/video del progetto realizzato durante il periodo di lavoro.
  • Gli autori partecipanti si impegnano a non divulgare in alcun modo, o su alcun mezzo (telematico e non), le idee, le opere ed i progetti presentati, o parte degli stessi, per tutta la durata del Bando. Pena l’immediata esclusione dalla propria proposta dalla selezione.

Per planimetrie e altre immagini degli ambienti clicca qui


Il responsabile del procedimento

Dott.ssa Giulia Severi

 

Per informazioni e consegna materiali rivolgersi a:

GIOVANI D’ARTE, Settore Cultura, Comune di Modena
Via Galaverna 8 – 41123 MODENA tel. 059.2032913
orari: da mar. a ven. 8,30-13,00  lun. e giov. 14,30-17,30
Bando e approfondimenti online sul sito www.giovaniartisti.it