Pinacoteca Nazionale di Siena / I Edizione

Pubblicazione digitale 

e

videointerviste

Sostegno alla mobilità nazionale e internazionale deinuovi talenti italiani

Un’occasione di confronto tra giovani talenti e contesti urbani in trasformazione

Scopri i progetti realizzati dagli artisti selezionatiper il bando Movin'Upattraverso il loro racconto direttoda ogni parte del mondo

GFI#06 Edizione 2018 Call for proposal

Torino Creativa: scarica gratuitamente il volume!

Avvisi pubblici


Bandi e avvisi pubblici ASSOCIAZIONE GAI

  • ...

Guida del Gai al Crowdfunding

Che cos'è, come funziona, alcuni consigli, una mappa dei servizi italiani già operativi e di alcune tra le principali piattaforme internazionali. Una guida che vi aiuterà ad avvicinarvi alla nuova pratica e a scegliere il servizio più adatto alle diverse esigenze.

Vai alla sezione

Ravenna
(...)
scade il 23/05/2018
Torino
Un progetto promosso da ASSOCIAZIONE COORPI di Torino a cura di Rosa Canosa Con il sostegno di (...)
scade il 25/05/2018
Napoli
(...)
scade il 01/06/2018
Napoli
NATURA QUOTIDIANA. Ambiente e socialità (...)
scade il 15/06/2018
Torino
Al via la quinta edizione del progetto che fa incontrare i creativi digitali, imprese e startup (...)
scade il 25/06/2018
Mantova
Alla Rassegna, a tema libero, potranno partecipare, con al massimo 3 opere, artisti di ogni (...)
scade il 30/06/2018
Torino
(...)
scade il 01/07/2018
content-menu-opportunita
mobilità
5 per mille all'arte giovanile
trasparenza
regolamenti

L'artista del mese

Vuoi apparire per un mese in homepage con le tue opere? Partecipa!

ARTI VISIVE
FOTOGRAFIA

Cristina Cusani (Napoli1984) Artista visiva - Fotografa. Vive e lavora tra Napoli e Roma

 

Cristina Cusani nasce a Napoli nel 1984, l’anno seguente si trasferisce a Roma con la famiglia. Nel 2005 dopo la laurea in Scienze della Comunicazione all’università La Sapienza di Roma si dedica allo studio della fotografia prima all’University of the Arts, London College of Communication a Londra, successivamente all’...

Con il patrocinio del GAI