Elia Alunni Tullini

Elia Alunni Tullini

  • SCULTURA

Nato a: Foligno

Vive a: Foligno - Perugia

Età: 32

Sito internet: http://elialunnitullini.it

Biografia

 

 

                                                LA MATERIA AL SERVIZIO DELL'IDEA

L'uomo sapiens,sin dalle più remote stagioni esistenziali,ha avuto l'urgenza di modellare la creta per trarne oggetti del quotidiano e dare forma figurazionale alle proprie necessità ed emozioni.

Biografia completa
E in linea con questa esigenza fattuale e in ammirazione dei grandi maestri contemporanei che operano per il tramite delle Fonderie Battaglia di Milano e Del Chiaro di Pietrasanta ,il giovane artista  ELIA ALUNNI TULLINI, memore dell'insegnamento e dell'esperienza  fattuale nelle suddette fonderie,ha realizzato le opere in esposizione in quel di Trevi.Lo scultore che recentemente ha avuto l'onore di situare un bronzo, raffigurante il campione delle due ruote Jarno Saarinen, a Petrignano di Assisi e il duplicato a Turku (Finlandia), si 'sporca' le mani nel suo laboratorio folignate,in consonanza spirituale con quanto sostiene Marcel Proust: 'L'arte vera non sa che farne di tante proclamazioni e si compie in silenzio'. Da poco  ha realizzato alcune opere,in bronzo e in terracotta, di rara bellezza figurativa e simbolica,che suscitano nell'osservatore non solo emozioni coinvolgenti, ma anche pause di riflessioni concettuali.Per la collettiva di pittori e scultori di Trevi ELIA ALUNNI TULLINI, a dimostrazione di un impegno quotidiano e di un desiderio di fare sempre più e meglio, ha presentato alcuni esiti di rara bellezza figurativa,astratta e simbolica. Lo scultore,un vero talento naturale al servizio di una rocciosa volontà, è sospinto dalla filosofia ideale e costruttiva di trarre dalla materia informe e apparentemente inerte ,le nascoste forme in dinamiche evolutive con l'intenzione dichiarata di visualizzare ciò ch'entro e fuori urge la sua anima in cammino di conoscenza. 

 

                                                                                GIOVANNI ZAVARELLA

 

                                                                                  Critico d'arte