Greta Tonello

Grè

Greta Tonello

  • ALTRO
  • ARTI VISIVE
  • FOTOGRAFIA
  • GRAFICA
  • PITTURA
  • WEB ART

Vive a: Sacile - Pordenone

Età: 29

Sito internet: https://www.facebook.com/pittricegretatonello

Biografia

Greta Tonello

Grè è il suo nome d’arte, ma si chiama Greta Tonello, nasce il 7 marzo 1989 a Motta di Livenza in provincia di Treviso.

Alle scuole medie si avvicina sempre di più al disegno artistico e tecnico che andrà poi a coltivare all'Istituto Superiore seguendo l'indirizzo Grafico Pubblicitario.

Biografia completa
. E’ qui che fa suo, attraverso lo studio di progetti grafici, lo stile minimalista e geometrico.

La parola che più la identifica è creativa e lo dimostra principalmente nei sui quadri astratti e materici che esprimono il sentimento profondo che la animano.

Dipingere per Lei significa comunicare e parlare attraverso l'uso dei colori, della pastosità delle pennellate e dei materiali che utilizza nelle sue opere.

 

Le sue opere 

I suoi quadri nascono dall’esigenza di dipingere il suo inconscio, i suoi stati d’animo e sentimenti.

La forma geometrica, che riporta principalmente nelle tele, è il cerchio.

Quest’ultimo è simbolo di perfezione e armonia poiché privo di angoli e spigoli.

 Grè lo interpreta in molteplici significati ma molto spesso rappresenta “occhi” e “punti di riferimento” della vita.

Gli occhi, si dice, non mentono mai. Il famosissimo detto “gli occhi sono lo specchio dell’anima” allude, infatti, alla capacità dell’organo dell’apparato visivo di riflettere con immediatezza, sentimenti, emozioni e sensazioni; rivelando, anche solo parzialmente, la persona che stiamo fissando. 

Il cerchio rappresenta inoltre il ciclo della vita perché non ha né inizio né fine e se quest’ultimo è aperto, significa che non è un entità a se stante ma si unisce a qualcosa di più grande.

 

 Tecnica pittorica 

Grè ha uno stile pittorico personale che si sviluppa attraverso una creatività che lascia spazio a forme e materiali di ogni tipo.

Lei stessa modella con le sue mani elementi diversi in modo da dare ai suoi dipinti stati di rilievo. 

La sua tecnica materica consiste proprio nella capacità di realizzare un'opera con una manualità determinata e decisa che dona all'opera imprevedibilità e giochi visivi.

I materiali usati principalmente sono pietre, ferro e ritagli di giornale che stanno a simboleggiare la quotidianità.

La sua sperimentazione è in continuo avanzamento.