Riccardo Garolla

Riccardo Garolla

  • ARTI VISIVE
  • INSTALLAZIONI
  • PITTURA

Nato a: VA

Vive a: Milano - Milano

Età: 32

Sito internet: http://riccardogarolla.weebly.com/

Curriculum Vitae

Biografia

 

Dall'immagine tesa

vigilo l'istante

con imminenza di attesa

e non aspetto nessuno

 

                                 (C.

Biografia completa
Rebora, Dall’immagine tesa)

 

 Biografia essenziale

 

Riccardo Garolla nasce nel 1986 a Tradate, in provincia di Varese. In seguito al conseguimento del diploma presso il Liceo Artistico Angelo Frattini, si iscrive all’Accademia di Belle Arti di Bologna, dove frequenta i corsi dell’artista Luca Caccioni, suo docente di riferimento della Cattedra di Pittura. Dopo un anno decide di trasferirsi a Milano per proseguire gli studi presso l’Accademia di Brera; qui segue il corso di Pittura del Professor Italo Bressan e incontra Roberto Casiraghi, artista e docente che diverrà un importante riferimento per la sua crescita tecnica e personale.

Selezionato per lavorare nella galleria OffBrera dal professore e critico d’arte Andrea Del Guercio, Riccardo Garolla prende parte a diverse mostre collettive – a Milano espone all’AccademiaContemporanea Gallery, a Palazzo Isimbardi, alla Bertolt Brecht Cultural Association; a Biella partecipa all’esposizione in occasione dell’UNIDEE presso la Fondazione Pistoletto – e ottiene in cessione uno studio nel quartiere Bovisa, a nord della città. Nel 2012, dopo i progetti What I Did for You e The Inner Mouth of the Body, la sua prima personale dal titolo MUMC (Mezzi Uomini Mezzi Cani - Half Men Half Dogs), curata da Andrea Del Guercio, viene presentata all’OffBrera, poi all’Università Statale di Milano, alla Cittàdellarte di Biella e all’idroscalo di Milano durante l’evento Big Size Art. L’anno successivo inaugura la sua seconda personale, The happiest - I più felici, presso lo spazio del Cenacolo di Bagutta, a cura di Caterina Molteni; viene invitato per esporre l’opera cardine di quest’ultimo progetto presso il padiglione curdo durante la 55° Biennale d’Arte di Venezia, prendendo parte alla mostra collettiva EXXX (evento parallelo alla Biennale); in questa occasione compare su Artgallery, selezionato come artista del mese di ottobre 2013, recensito da Federica Griziotti.

Nel 2014, oltre a una intensa attività espositiva come artista di punta di Five Gallery (Lugano) – ArtVerona fair, Caleidoscopio del contemporaneo, Opengallery – rientra tra i finalisti del Premio Ricoh (Spazio Oberdan, Milano) ed espone presso Offbrera gallery (Milano) la personale Electric Skies, il progetto nato dall’evoluzione di Birds Flying on Turin.

Nel 2015 partecipa al Viviani prize (Milano), in occasione del 60esimo anniversario di LAP di Nova Milanese, ricevendo una menzione d’onore; aderisce all’Affordable Art Fair (Milano) e ad A.R.T. VE (Chiesa di S. Andrea della Zirada, Venezia), nonché alle esposizioni di Sistema Bank e Hotlab Space (entrambe a Milano). Sempre del 2015 è la sua personale, MONITO (Five Gallery).

Durante il 2016, oltre alle esposizioni collettive a Koln Artfair e ArtKarlsruhe (Germania) con Five Gallery, scrive il progetto Oltre il primo disordine (Beyond the First Disarrey), su cui incentra la sua ricerca artistica durante la partecipazione alla Residenza Atelier A (Apricale).

Infine, nel settembre 2017 espone con Five Gallery in occasione della fiera d’arte internazionale WOPart Lugano e dell’evento Gallery Night di Lugano – personale Carte e lettere tra emozioni e sentimenti, prototipo del ciclo di opere, oggi concluso, Di te, mi dimentico.

Federica Maria Giallombardo