ON BOARD 2017

ON BOARD 2017

Premi per Residenze nell’ambito delle arti visive, del design e della formazione curatoriale contemporanei.
Sostegno alla mobilità nazionale e internazionale dei nuovi talenti italiani.

 

 

ON BOARD 2017 è un concorso promosso dalla DGAAP - Direzione Generale Arte e Architetture contemporanee e Periferie urbane del MiBACT -  e dal GAI - Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani. Prevede, a sostegno della mobilità artistica nazionale e internazionale, l’assegnazione di 6 premi come supporto a Residenze dalla durata minima di tre mesi. Si rivolge ad artisti visivi, a designer e a curatori di arte contemporanea (individuali o in gruppo) già attivi con obiettivi professionali, di età compresa tra i 18 e i 35 anni e di nazionalità italiana oppure stranieri con residenza in Italia da almeno un anno.

Ciascun Premio è da intendersi come riconoscimento per la realizzazione qualitativa di un progetto e come supporto - totale o parziale – per la copertura dei costi vivi sostenuti dai richiedenti per lo svolgimento della Residenza (viaggio, vitto, alloggio, iscrizione, spese di produzione, etc). Il concorso prevede una unica scadenza di presentazione delle domande che invita gli interessati a candidarsi solo dopo aver elaborato una precisa proposta progettuale, aver avviato dei contatti dimostrabili con Enti ospitanti a garanzia della fattiva realizzazione, aver ottenuto dagli stessi una lettera di ammissione/invito/collaborazione per la concretizzazione dei progetti e aver fissato il periodo dell’esperienza.

Le Residenze dovranno avere una durata minima di n. 3 mesi. Lo svolgimento delle Residenze dovrà avvenire all’interno del periodo: 30 novembre 2017 – 30 aprile 2018.

Per il Regolamento completo si rimanda a quanto previsto dal Bando di Concorso. Tutti i materiali richiesti per la candidatura dovranno essere inviati esclusivamente secondo i termini e le modalità previste dal Bando. 

Periodo di presentazione delle candidature:

 

  • Inizio raccolta candidature: lunedì 28 agosto 2017
  • Termine raccolta candidature: venerdì 22 settembre 2017 ore 12.00 (ora italiana)


  GIURIA E PROCEDURE DI SELEZIONE

La funzione di selezione, verifica del raggiungimento dei risultati e di complessiva valutazione tecnico-scientifica delle attività dei vincitori, secondo quando previsto dalla Convenzione in oggetto, è affidata a una Commissione di esperti, composta da tre membri.
Alla Commissione è affidato lo specifico compito di selezionare le candidature e assegnare i premi nonché di esprimere un bilancio consuntivo sotto il profilo scientifico, potenziale presupposto di ulteriori sviluppi progettuali. In accordo con i partner di progetto e secondo la disponibilità delle giurie si comunicano gli esperti coinvolti per la Commissione di valutazione ON BOARD 2017.


Ilaria Bonacossa
Direttrice di Artissima, Internazionale d’Arte Contemporanea dal 2017, Ilaria Bonacossa è curatrice e critica d’arte. Laureata in Storia dell’Arte Contemporanea all’Università Statale di Milano, dopo un master in studi curatoriali al Bard College, Stati Uniti, collabora a New York con il Whitney Museum. Curatrice per sette anni alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino, dal 2012 al 2017 è stata Direttore artistico del Museo Villa Croce, Genova e dal 2014 è curatrice delle installazioni permanenti d’arte contemporanea di Antinori Art Projects. Nel 2013 ha curato il progetto di Katrin Sigurdardottir al Padiglione Islandese alla Biennale di Venezia. È stata membro del Comitato Tecnico per le acquisizioni del museo FRAC Provence-Alpes Côte d’Azur di Marsiglia, membro del Comitato scientifico del PAC di Milano e direttrice per l’Italia del programma internazionale Artist Pension Trust. Nel 2007 è stata membro della Giuria per il Leone d’Oro della 52° Biennale d’Arte di Venezia. Dal 2016 è direttore artistico della Fondazione La Raia. 

Riccardo Cuomo
Laureato in Studi storico-artistici all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, dove sta attualmente completando il dottorato di ricerca in Storia dell’Arte Contemporanea con un progetto incentrato sull’indagine dei rapporti fra Arte Povera e Arte cinetico-programmata italiana. Ha pubblicato Le forme della logica. Il cinema di Richard Serra (“Art&dossier”, n. 296, 2013) e ha collaborato alla realizzazione del volume Carlo Alberto Petrucci. Direttore e artista (Palombi, Roma 2014). È inoltre autore del contributo Luciano Fabro e il Gruppo T (“Predella”, n. 37, 2016) e del volume Giulio Paolini. Lo spazio, 1967 (Fondazione Giulio e Anna Paolini, Torino e Corraini, Mantova 2016).

Alida Moltedo
Funzionario - Storico dell'arte della Direzione Generale Arte Architettura contemporanee Periferie urbane, MiBACT.

La Commissione procederà alla proclamazione dei vincitori al termine delle fasi di selezione in atto. I risultati verranno resi pubblici al termine delle procedure di verbalizzazione, secondo i tempi tecnici necessari e i calendari lavorativi disponibili, a partire dalla fine del mese di ottobre 2017.

Gli Organizzatori comunicheranno l’esito del Concorso direttamente ai vincitori e provvederanno contestualmente alla pubblicazione online dei risultati del processo di selezione sui siti www.aap.beniculturali.it www.giovaniartisti.it  per darne pubblicità.Eventuali informazioni aggiuntive sul Concorso saranno pubblicate sui siti degli Organizzatori.Non verranno fornite valutazioni preventive sull’ammissibilità delle candidature o sull’esito della selezione.Per ulteriori informazioni si rimanda a quanto previsto dal Bando. 


Per informazioni: 
Segreteria Nazionale GAI: Via S. Francesco da Paola 3 - 10123 Torino, Italia
Tel. +39 011.01130020 -  gai [at] comune [dot] torino [dot] it
Per orari e giorni di apertura si prega di fare riferimento al sito http://www.giovaniartisti.it/contatti
Periodo di chiusura estiva dal 14 al 25 agosto

Scarica il bando

www.giovaniartisti.it - www.aap.beniculturali.it


Eventuali domande di chiarimento inoltrate dovranno essere formulate in modo appropriato e coerente. Non verranno fornite informazioni che si possano già evincere dal bando di concorso così come non potranno essere fornite valutazioni preventive sull’ammissibilità delle domande,  sui contenuti specifici di ciascun progetto, sulle questioni organizzative o sull’esito della selezione.


Bando pubblicato in data 08/08/2017


L’organizzazione non assume responsabilità alcuna per dati e file spediti e non pervenuti , e per qualsiasi problema o circostanza che possa inibire lo svolgimento o la partecipazione al presente concorso, compresi eventuali problemi tecnici e/o tecnologici. 
Per evitare disguidi che impediscano l’effettivo invio delle candidature, si sconsiglia perciò vivamente di effettuare operazioni a ridosso dell’orario ultimo di scadenza per evitare sovraccarichi sul server di posta.

 

 

FAQ

 

  • In merito alla Residenza artistica da svolgere su territorio nazionale e/o internazionale: l'individuazione dell'Ente ospitante, l'attivazione dei contatti e la stesura dei relativi progetti da realizzare è a totale cura e discrezione del candidato. Non vi sono elenchi predisposti dagli organizzatori a tale scopo.
     
  • Rispetto ai documenti richiesti per il Dossier di Candidatura non vi sono modelli predefiniti o format standard a cui attenersi, ad eccezione della domanda di partecipazione da presentare compilata in tutte le sue parti secondo il modulo standard scaricabile in questa pagina.
  • Il curriculum professionale-artistico con focus sui lavori eseguiti negli ultimi due anni + eventuali immagini a bassa risoluzione (max 5); poichè i candidati (artisti - curatori - designer) possono avere percorsi diversi dati dal settore di riferimento, può essere impostato nel modo più opportuno a presentare tutte le informazioni utili a delineare il profilo del candidato - formazione, mostre, premi, pubblicazioni, lavori, etc.- e deve comprendere un estratto dal portfolio con un focus sui lavori degli ultimi 2 anni. Le immagini non sono obbligatorie ma eventuali, servono come ulteriore documentazione del lavori citati (max 5 foto a bassa risoluzione).

  • Il Bilancio è richiesto a titolo indicativo in accompagnamento al progetto candidato; si tratta di una stima previsionale dei costi vivi che dovrà sostenere il candidato per realizzare l'esperienza di residenza (a titolo esemplificativo si citano: viaggio, vitto, alloggio, tasse iscrizione, materiali produzione, etc) con l'indicazione delle fonti di copertura degli stessi.

  • Ciascun Premio è fisso e svincolato dal Bilancio, da intendersi come riconoscimento per la realizzazione qualitativa del progetto e come supporto - totale o parziale – per la copertura dei costi vivi sostenuti dai richiedenti per la realizzazione della Residenza (viaggio, vitto, alloggio, tasse iscrizione, spese di produzione, etc). Può dunque essere considerato dal candidato quale eventuale fonte - totale o parziale - di copertura delle spese.

  • Non ci sono vincoli o preclusioni sulle città di destinazione. Il premio sostiene la mobilità artistica nazionale e internazionale.

  • Il titolo di studio del candidato non è elemento di preclusione. Esempio: se un architetto under 35 opera con obiettivi professionali in qualità di artista visivo o designer o curatore di arti visive e ha in programma un'esperienza di residenza nei termini previsti dal Bando e rispetta i requisiti di ammissibilità previsti, può partecipare.

  • Il Bando si rivolge a candidati con nazionalità italiana o stranieri con residenza in Italia da almeno 1 anno. La residenza anagrafica (non il semplice domicilio) e gli altri requisiti di età sono da comprovarsi tramite "fotocopia di un documento d’identità valido - nel caso di candidati stranieri è richiesta inoltre una Auto-dichiarazione sostitutiva del Certificato di residenza che attesti la residenza in Italia da almeno 1 anno".

  • Secondo quanto specificato nel Bando "Le Residenze candidate dovranno avere una durata minima di n. 3 mesi. Il sostegno, con la relativa erogazione dei Premi, riguarderà Residenze con inizio e termine compresi tra il 30 novembre 2017 e il 30 aprile 2018. Entro il 2 maggio 2018 i vincitori beneficiari del Premio saranno tenuti alla presentazione di una esaustiva relazione sul periodo di Residenza e sul lavoro svolto. Nel mese di maggio 2018 la Commissione validerà i risultati raggiunti da ciascun vincitore e verificherà l’avvenuto completamento dei progetti selezionati e il raggiungimento degli obiettivi prefissati. Il saldo del Premio verrà erogato solo dopo la necessaria validazione dei risultati raggiunti da parte della Commissione selezionatrice. In caso di mancato raggiungimento formale e/o qualitativo dei risultati prospettati tale saldo non potrà essere liquidato".

  • Poichè vi sono molteplici tipologie di attività e di Residenze, se il candidato valuta che l'esperienza in oggetto abbia una specifica identità progettuale, rientri nelle tempistiche e possegga i requisiti di ammissibilità previsti nel Bando può presentare alla Commissione il dossier di candidatura con la documentazione completa necessaria a chiarire nel merito.

  • Trattandosi di un concorso italiano e poichè non diversamente specificato la documentazione è sottintesa in lingua italiana.  
  • Nel caso si tratti di materiale già pronto in lingua inglese il candidato deve considerare che sia di chiara comprensione per la Commissione al fine di permettere una corretta valutazione. Inoltre In caso di lettere di invito scritte in lingue diverse dall’inglese il candidato dovrà inviare in accompagnamento un documento che ne traduca il contenuto.

  • Il Dossier di candidatura in formato zip, predisposto secondo quanto specificato nel Bando, può essere inviato via mail. In tal caso il file zip sarà da allegare a un messaggio spedito tramite casella di posta elettronica certificata e indirizzato alla PEC della Segreteria. E' preferibile che il candidato utilizzi una casella pec personale, nel caso si utilizzi invece quella di un parente o del proprio studio professionale è bene specificare nel testo del messaggio il nome del mittente a cui è riferita la candidatura. Evidenziamo che la Ricevuta di Accettazione e la Ricevuta di Avvenuta consegna verranno inviate in automatico all'indirizzo pec utilizzato per la trasmissione; poichè utili ai fini del deposito e a titolo di certificazione della data, tali ricevute dovranno essere conservate dal candidato fino al termine delle selezioni ed esibite in caso di richiesta.