REMIXING CITIES n° 2

 

REMIXING CITIES n° 2

 

3 città italiane, 3 fine settimana
dedicati alla rigenerazione urbana attraverso la giovane creatività |

una serie di eventi diffusi
convegni, workshop, spettacoli, urban live act, sonorizzazioni, street art


venerdì 23, sabato 24 e domenica 25 settembre 2016| REGGIO EMILIA
giovedì 29, venerdì 30 settembre e sabato 1° ottobre 2016| MANTOVA

Iniziativa inserita nell’ambito di #Fattidicultura2016 e di Mantova Capitale Italiana della Cultura 2016
venerdì 7 e sabato 8 ottobre 2016| SIENA

 

Remixing Cities è il titolo che identifica un format costituito da attività eterogenee con un comune denominatore: ridare slancio e idee alla rigenerazione urbana, individuare modelli di interazione tra i centri di produzione culturale indipendenti e le Istituzioni pubbliche e approfondire il tema oggi cruciale della rivitalizzazione dei territori considerando il riuso di spazi per la produzione culturale giovanile come primo step di un processo complesso.

La manifestazione nasce a Napoli nel 2014 e per la sua seconda edizione si amplia con ulteriori partnership e nuove tappe nazionali. Un programma che si svilupperà in tre città italiane con tre grandi appuntamenti di confronto e discussione inseriti in un calendario più ampio fatto di iniziative legate ai territori ospitanti quali mostre, workshop, performance ed eventi diffusi.

Remixing Cities 2016 è un itinerario urbano, tra il “mai più” ed il “non ancora”, dai paesaggi alle periferie, per arrivare al centro storico, che ha per oggetto la rigenerazione, il riuso, la ri-valorizzazione degli spazi, ai fini di uno sviluppo locale. E’ un percorso attraverso tre città della “provincia” alla scoperta di azioni innovative, sostenibili, a forte impatto sociale e culturale, che partono dalle vocazioni delle stesse città.

Remixing Cities n. 2 estende il significato della "Città come bene comune" ad un concetto di area vasta attraverso una visione più ampia e sistemica tra centro storico, periferia e paesaggio. Se da un lato il centro storico di Siena evidenzia il rapporto diretto tra costruito e funzione, dall'altro il paesaggio di Mantova sollecita concetti di sostenibilità ambientale attraverso il rapporto indiretto tra benessere e luogo, mentre  Reggio Emilia riscopre le fabbriche e i quartieri operai tra memoria e innovazione.  [Il Comitato Scientifico]

Una nuova opportunità di confronto sul tema della rigenerazione urbana e del riuso di spazi vuoti, alla ricerca di soluzioni comuni: un confronto open, aperto alla comunità di progetto composta da chi è interessato a questi temi, che si trasformi in un percorso di apprendimento condiviso e partecipato.

Remixing Cities n. 2 è un progetto promosso da GAI Associazione Circuito Giovani Artisti Italiani, Comune di Reggio Emilia, Comune di Mantova, Comune di Siena – Complesso Museale Santa Maria della Scala. In collaborazione con Comune di Ferrara, Comune di Padova, Comune di Ravenna e con Mecenate 90, Fondazione Forum Universale delle Culture 2013, Fondazione E35, Pantacon impresa sociale per la cultura, Che Fare. Patrocinato da Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e da Regione Toscana.  Con il sostegno e il patrocinio di Regione Emilia Romagna. Media Partner RADUNI - Associazione Operatori Radiofonici Universitari.

Partner Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Reggio Emilia – Fondazione Architetti di Reggio Emilia, Società di trasformazione urbana Reggiane spa, Santagnese10, Fondazione Mantova Capitale Europea dello Spettacolo.

Iniziativa inserita nell’ambito del programma di Mantova 2016 Capitale Italiana della Cultura e di #Fattidicultura2016.


Informazioni e programma completo su www.remixingcities.it

Segui Remixing Cities anche su Facebook, Twitter e Instagram!


Per la tappa di Siena è prevista la possibilità di partecipare ai 3 Open Tables in cui saranno presentati e discussi sia i migliori papers scelti dal Comitato Scientifico che gli interventi dei discussant e dei keynote speakers invitati.

Il format di presentazione per i papers nelle sessioni è il pecha kucha: 20 diapositive per 20 secondi ciascuna, per un tempo totale di 6'40''. I papers potranno riguardare presentazione di materiali di ricerca a carattere teorico (studi) o sperimentale (progetti): devono essere inviati secondo le modalità indicate nella call entro e non oltre il 19 settembre 2016.

Nel documento allegato sono indicati temi, programma, partecipanti e tutti i dettagli dell'evento.
Il sito di riferimento per ulteriori informazioni è quello del complesso museale di Santa Maria della Scala che ospita il convegno.


La partecipazione a tutti gli eventi di Remixing Cities n. 2 è gratuita. L'accesso è consentito fino ad esaurimento dei posti disponibili.

#periferie #centristorici #paesaggio #socialinnovation #produzioneculturale #economiadellacultura