Share:

MOVIN'UP 2020

BANDO ONLINE

 

 

MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI E PER IL TURISMO
 - Direzione Generale Spettacolo
e GAI - Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani
insieme con Regione Puglia
per il tramite del Teatro Pubblico Pugliese Consorzio Regionale per le Arti e la Cultura
e GA/ER Associazione Giovani Artisti dell’Emilia-Romagna 

presentano

SESSIONE UNICA DI CANDIDATURE 2020
partenze II semestre 2019 e I semestre 2020




La rinnovata partnership fra MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI E PER IL TURISMO - Direzione Generale Spettacolo e GAI - Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani insieme con la Regione Puglia, per il tramite del Teatro Pubblico Pugliese Consorzio Regionale per le Arti e la Cultura, e GA/ER Associazione Giovani Artisti dell’Emilia-Romagna sostiene la mobilità artistica giovanile a livello internazionale attraverso il concorso Movin'Up 2020 dedicato all’Area Spettacolo e Arti Performative. 


La continuità del progetto negli anni è frutto di una stretta collaborazione istituzionale tra Enti impegnati a favore dell’arte contemporanea e delle nuove generazioni e contribuisce a riconoscere il valore della creazione artistica emergente per il nostro Paese. L’ampliamento della partnership, con una maggiore adesione territoriale ai programmi, permette inoltre il potenziamento delle azioni volte a garantire rinnovato supporto alle generazioni creative e alla promozione dell’arte italiana all’estero.

Giunto alla sua XXI edizione, Movin’Up ha come obiettivi fondamentali:

  • favorire la partecipazione di giovani creativi|e a qualificati programmi di formazione, workshop, produzione, residenza artistica organizzati da istituzioni estere che offrano reali opportunità di crescita professionale

  • supportare i processi creativi e/o produttivi più interessanti dal punto di vista dell’innovazione, della multidisciplinarietà e del confronto internazionale

  • promuovere il lavoro degli artisti e delle artiste italiani in ambito internazionale attraverso reali occasioni di visibilità e di rappresentazione della loro attività

Movin’Up Spettacolo-Performing Arts è un bando rivolto a giovani creativi e creative tra i 18 e i 35 anni di età che operano con obiettivi professionali e che sono stati ammessi o invitati ufficialmente all'estero da istituzioni culturali, festival, enti pubblici e privati a concorsi, residenze, seminari, workshop, stage o iniziative analoghe o che abbiano in progetto produzioni artistiche da realizzare presso centri o istituzioni straniere.

Creato nel 1999 dal GAI, dal 2003 il progetto è attuato con il MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA’ CULTURALI E DEL TURISMO.


Il bando di concorso Movin’Up 2020 prevede la seguente sessione unica di candidatura:

Sessione Unica 2020 – scadenza scadenza mercoledì 11 marzo 2020 ore 12.00 (ora italiana)

Verranno prese in considerazione le domande per le attività all’estero con inizio compreso tra il 1° luglio 2019 e il 30 giugno 2020.

Le candidature potranno essere inviate online tramite l'apposita piattaforma accessibile da questa pagina, a partire da mercoledì 29 gennaio 2020.

 

SCARICA IL BANDO COMPLETO

Il Budget a disposizione della Commissione per l’assegnazione dei finanziamenti della Sessione Unica 2020 ammonta complessivamente a Euro 30.000

Inoltre, il Budget complessivo a disposizione della Commissione per l’assegnazione dei Premi dedicati previsti dai due Focus 2020 ammonta rispettivamente a:

▪ FOCUS TERRITORIALE REGIONE EMILIA ROMAGNA Euro
7.500
▪ FOCUS INTERNAZIONALE MACROREGIONE ADRIATICO-IONICA Euro 7.500

INFORMAZIONI E FAQ

L’organizzazione invierà ai partecipanti eventuali comunicazioni riguardanti le fasi del concorso tramite email. Si raccomanda di fornire un indirizzo e-mail reale e attivo.

Eventuali quesiti e chiarimenti sul presente bando dovranno pervenire esclusivamente via mail, all’indirizzo di posta elettronica gai [at] comune [dot] torino [dot] it

Al seguente link è presente una sezione FAQ dove vengono periodicamente pubblicate le domande e le relative risposte.

FAQ

Eventuali domande di chiarimento inoltrate dovranno essere formulate in modo appropriato, chiaro e coerente.

Non verranno fornite informazioni che si possano già evincere dal bando di concorso e dalla sezione FAQ online così come non potranno essere fornite valutazioni preventive sull’ammissibilità delle domande,  sui contenuti specifici di ciascun progetto, sulle questioni organizzative o sull’esito della selezione.